Nole, ragazzini feriti da un petardo. Denunciato un 38enne che aveva collocato in strada i “botti”

02/01/2020

CONDIVIDI

L'uomo aveva collocato numerose "cipolle", una delle quali è esplosa causando amputazioni alle mani a due ragazzi

Nole, 12enni feriti da un petardo. Denunciato un operaio di 38 anni che aveva posizionato in strada i “botti”.

I carabinieri al termine delle indagini scaturite dopo il tragico evento occorso nel torinese a due adolescenti, che si sono procurati gravissime lesioni agli arti per aver fatto esplodere un artifizio pirotecnico artigianale rinvenuto in strada il giorno di Capodanno, hanno individuato e deferito all’Autorità Giudiziaria un operaio 38enne del luogo con l’accusa di lesioni personali aggravate.

L’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza nei pressi del luogo della tragedia ha consentito ai militari dell’Arma di identificare colui il quale aveva posizionato la notte di San Silvestro in quella strada numerose “cipolle”, una delle quali inesplosa e raccolta dai ragazzi ha causato loro le amputazioni.

“Non raccogliere giochi d’artificio inesplosi, ma chiamare subito il 112” è l’ennesima raccomandazione che fanno gli artificieri dei carabinieri del comando provinciale di Torino.

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy