03/02/2016

Politica

Valperga, alcuni impiegati non vogliono condividere gli spazi con i colleghi. Polemica in Consiglio

Valperga

/
CONDIVIDI

Alcuni dipendenti del comune di Valperga non sarebbero molto propensi a condividere con latri colleghi lo spazio di lavoro. A evidenziare quelle che definisce “le resistenze” di alcuni impiegati, è stato il sindaco Gabriele Francisca sul profilo Facebook personale. “Nella riorganizzazione degli uffici comunali di questi giorni che prevedono anche degli spostamenti, ci stiamo rendendo conto che diversi impiegati si oppongono a lavorare in spazi condivisi, ossia ognuno rivendica non un ufficio, ma una stanza del palazzo comunale. Sanno questi signori che nel privato esistono gli open space? Sono consapevoli che gli spazi privati sono a volte ridotti all’osso?” ha scritto il primo cittadino. La questione, com’era prevedibile è approdata nell’ultima seduta del consiglio comunale convocata per martedì scorso.

Le dichiarazioni del sindaco non sono affatto piaciute al consigliere di minoranza Giuliano Arimonda che ritiene opportuno che su questo argomento Gabriele Francisca dovrebbe fare un passo indietro, per dimostrare di compiere un gesto che definisce “di stile” e  perché, a suo giudizio, si sarebbe trattato di una comunicazione non gestita al meglio che ha di fatto messo in cattiva luce i dipendenti comunali. Ad Arimonda, l’abitudine del sindaco di esternare le sue opinioni su una pagina pubblica come quella di Facebook non è molto consona al ruolo di amministratore pubblico. Esternazione che non otterrebbero altro risultato che deprimere gli impiegati.

Pronta la replica del sindaco Gabriele Francisca: “Non ho niente aggiungere a quanto scritto e non rimangio nulla. La resistenza di alcuni condividere gli spazi sono un dato di fatto che certo non mette in discussione la professionalità del personale comunale. Per quanto mi concerne possono benissimo contestare la libertà del sindaco di esternare e, infine, non prendo certo lezioni da un consigliere di minoranza”. Fine della discussione. In ogni caso la riorganizzazione degli spazi è in atto.

21/10/2020 

Eventi

Canavese: “DiscoVintage” sulla cresta dell’onda torna a trasmettere dai microfoni di Radio Alfa

L’Associazione di Dj e Speaker che operarono dal Canavese, si arricchisce di un nuovo componente, Beppe […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: sette i decessi e record di contagi (+1.799 rispetto a ieri). In aumento i ricoveri

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti sono 29.613 (+ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Canavese: derubavano anziani soli. Sgominata dalla polizia una banda di ladri e truffatori

Agivano tra le province di Torino, Cuneo e in Val d’Aosta e si presume siano autori […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Rondissone, mezzi pesanti in sosta lungo la strada e rifiuti: Amazon disponibile a eliminare i problemi

Amazon si è resa disponibile a limitare i problemi legati allo stazionamento dei mezzi pesanti sulla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Trasporti pubblici in sciopero: venerdì “caldo” per studenti e pendolari. Disagi anche nella Sanità

Venerdì 23 ottobre le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, O.S. Ugl Autoferrotranvieri e dalla Rsu del personale […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

La città Metropolitana: “Il Ponte Preti si farà. Fondi per 19,5 milioni. Prosegue la progettazione”

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy