23/04/2022

Eventi

Dopo due anni di stop, a Oglianico si prepara un grandioso ritorno delle “Idi di Maggio”

CONDIVIDI

Fervono i preparativi ad Oglianico in vista della quarantesima Rievocazione Storica “Le Idi di Maggio”, che inizierà il prossimo primo maggio col Calendimaggio e continuerà venerdì 6 con la cena medievale, sabato 7 con Receptum, per concludersi domenica 8 maggio con la tradizionale sagra medievale. Dopo due anni di inattività causa Covid i membri della pro loco e i tanti oglianicesi a cui piace la festa stanno allestendo le vie e le piazze per calare Oglianico nel medioevo.

Si comincia domenica primo maggio, giorno del Calendimaggio, quando dalla torre porta dei ricetti al grido di Vivat Savoia et Populis usciranno tutti i personaggi in costume storico e verranno presentati i reggenti della quarantesima edizione, il nuovo console e castellano proposti dal rione San Rocco. La posa del maggio, musici e sbandieratori, balli e carole animeranno il pomeriggio di festa che continuerà con le nundine nei rioni per terminare con la cena aperta a tutti alla locanda di casa Gilda.

Il week-end successivo propone il gran finale. Venerdì 6 maggio la cena medievale, per la quale è obbligatoria la prenotazione è un qualcosa di unico e speciale. Si mangia su piatti in coccio con cucchiaio in legno prelibatezze della cucina medievale, con spettacolo a corollario di musici e artisti.
Sabato 7 maggio il paese si calerà nel medioevo e per accedervi bisognerà passare al vestibolo, così che tutti i visitatori possano essere in costume storico per vivere momenti di vita, spettacoli e musiche. Tanto buon cibo e saporite bevande.
Domenica 8 è il gran giorno della sagra medievale. Sin dal mattino si allestiranno le vie e le piazze del borgo. Nelle corti rinascono i mestieri di una volta. Nei ricetti i giochi medievali. In piazza il profumo del concorso di cucina di un tempo. E poi gli spettacoli a partire dalle 15, con gruppi ospiti provenienti da tutta Italia.

A margine sarà allestita una mostra sui quarant’anni di Rievocazione e sarà disponibile una pubblicazione confezionata per l’occasione con foto e notizie dall’inizio della festa fino ad oggi.
Questo è quello che sarà, il resto occorre viverlo calandosi nel passato.

“Oglianico apre le sue porte, vi aspettiamo a braccia aperte” – dice il presidente della pro loco Ambrogio Toffanin -. Invitiamo a reperire altre informazioni sul sito www.prolocooglianico.it e ci vediamo ad Oglianico”.

R.R.

 

22/05/2022 

Sport

Ciclismo: Giulio Ciccone vince la tappa Rivarolo Canavese-Cogne. A Carapaz la maglia rosa

Un Giro d’Italia così imprevedibile non si era mai visto: se la tappa Santena Torino (la […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Sanità

Sanità: anche all’Asl T04 mancano i fondi per pagare le indennità al personale. Il Nursind: “È inaccettabile”

Dopo la segnalazione del Nursind sulle criticità registrate nelle altre Aziende Piemontesi, il Nursind torna alla […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Cronaca

I volontari hanno ripulito il territorio dai rifiuti. Oglianico è adesso un paese più pulito

Da ieri, sabato 21 maggio, Oglianico è un pese più pulito e presentabile grazie all’iniziativa “We […]

leggi tutto...

22/05/2022 

Cronaca

Ozegna: il Comune compra all’asta il castello dei Conti di San Martino per 210 mila euro

Dopo anni di incertezze sulla possibilità di poter contare su risorse finanziarie adeguate, il Comune di […]

leggi tutto...

21/05/2022 

Sport

La Hope Running di Chivasso partecipa alla staffetta solidale nazionale “Run4Hope Massigen”

Sabato 21 maggio ha avuto luogo lo start della seconda edizione della “Run4Hope Massigen” a beneficio […]

leggi tutto...

21/05/2022 

Cronaca

“Furbetti” a Chivasso: percepivano il reddito di cittadinanza, ma lavoravano in “nero”

Percepivano il reddito di cittadinanza, ma lavoravano in nero in un bar e in una pizzeria. […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy