16/06/2020

Cronaca

Carcere di Ivrea, ancora telefoni cellulari in cella. La polizia penitenziaria lancia l’allarme

CONDIVIDI

Nella tarda serata di sabato 14 giugno, presso la Casa circondariale di Ivrea, è stato rinvenuto l’ennesimo micro telefono cellulare perfettamente funzionante, nascosto dietro il termosifone di una cella del terzo piano – Sezione detenuti lavoranti, lato sinistro, occupata da un detenuto italiano trentatreenne, fine pena nel 2024, in carcere per tentata rapina, tentato omicidio ed altro. Si tratta dell’undicesimo apparecchio ritrovato negli ultimi sette mesi.

A dare la notizia è l’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria). “Si tratta dell’undicesimo micro telefono cellulare rinvenuto dalla polizia penitenziaria in sette mesi – commenta il segretario generale Leo Beneduci -. Non è un episodio isolato e nuovo, ma indice di una situazione che permane all’interno dell’istituto nel quale già in passato si erano registrati ritrovamenti di questo genere.

Questo ennesimo episodio, rinnova l’attenzione su una situazione interna, carente, oggi come già in passato, di un necessario coordinamento: l’Osapp ha già più volte segnalato la mancanza delle figure principali che dovrebbero coordinare le attività operative della polizia penitenziaria quali un direttore e un comandante titolari. Il carcere di Ivrea si regge sull’operato e sui sacrifici del personale di polizia penitenziaria che, pur con le carenze del caso, assicura vigilanza continua e permette, ancora una volta, di riportare il rispetto interno delle regole.

L’amministrazione regionale e centrale deve, di fronte al rinnovarsi di tali episodi, assumere urgenti e pertinenti provvedimenti in merito: il personale deve essere tutelato e opportunamente coordinato nella propria azione di costante tutela della sicurezza e legalità”.

27/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: il contagio continua a correre. Oggi 859 contagi e due decessi. 421 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 27 novembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Castellamonte: proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la “provinciale” di “Campo”

Proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la strada provinciale 265 C03 di “Campo” dal […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Eventi

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese incontra i genitori per esplorare i cambiamenti familiari

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese ha promosso due incontri dedicati all’adolescenza e alle genitorialità presso […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Economia

Contributo di 7 milioni dalla Regione alle piccole e medie imprese per rinnovare il parco veicoli

Le micro, piccole e medie aziende con un’unità operativa attiva in Piemonte e che sono iscritte […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Autostrada Torino-Milano: camion va a fuoco durante la marcia. Cinque ore per domare le fiamme

Notte d’inferno sull’autostrada A4 Torino-Milano nel tratto di strada compreso tra i centri abitati di Settimo […]

leggi tutto...

26/11/2021 

Eventi

Rivarolo Canavese: la mostra fotografica all’aperto “R-Esistiamo” diventa la cronistoria del Covid

Immagini eloquenti, a volte crude, impietose ma soprattutto umane: sono quelle scattate dal fotografo valperghese Piero […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy