07/10/2022

Cronaca

Ambrosini, ex commissario Asa, ottiene i servizi sociali ed evita il processo per bancarotta fraudolenta

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Ha chiesto di dedicare parte del suo tempo al “supporto giuridico-amministrativo agli uffici e alle strutture comunali” oltre a svolgere attività “di consultorio giuridico gratuito a persone o enti dell’Unione Montana “Comuni Olimpici Via Lattea”. È su queste basi che l’avvocato Stefano Ambrosini, ex commissario straordinario dell’Asa, della Tirrenia e di altre società in difficoltà economiche, specializzato nel salvataggio di aziende ed ex presidente di Finpiemonte e Veneto Banca, ha redatto un progetto che ha presentato al giudice delle indagini preliminari. La richiesta? Quella evitare i guai giudiziari nei quali è finito con un periodo di messa alla prova. E ancora: Stefano Ambrosini si sarebbe offerto di risarcire le parti offese per l’ammontare di un milione di euro. La Procura ha anticipato che derubricherà il reato contestato all’avvocato da bancarotta fraudolenta a bancarotta semplice.

Nella prossima udienza il giudice stabilirà l’ammontare delle ore di lavoro socialmente utili da effettuare. Si chiuderebbero, in questo modo, due complicate vicende giudiziarie nelle quali, quello che era considerato il “re dei salvataggi”, è attualmente coinvolto.

Due le inchieste effettuate: la prima riguarda una presunta serie di fallimenti a catena attraverso procedure concorsuali, che invece di salvare le società ne aggravano il dissesto: sarebbe il caso della Piemonte Printing e la Nuova Sebe; due società del gruppo Mastagni, specializzate nella stampa di quotidiani e rotocalchi (fallite nel 2015 e nel 2016) in “assenza di qualsiasi presupposto di fattibilità”.

La seconda inchiesta è riferita alla Gem, società dell’ex presidente di Finpiemonte Fabrizio Gatti che è a processo per peculato dato che, secondo l’accusa, avrebbe “sottratto dalle casse della finanziaria regionale sei milioni di euro per salvare la società dal fallimento”. In questo frangente Ambrosini è accusato di aver presentato al Tribunale un accordo di ristrutturazione del debito Gem supportato da coperture finanziarie inconsistenti. Con la richiesta di messa alla prova, Stefano Ambrosini avrebbe intenzione di uscire dai guai giudiziari nei quali è finito con minor danno possibile.

28/11/2022 

Arte

Natale da favola al castello di Masino. Il Fai apre al pubblico il maniero dei Conti di Valperga

Anche nel 2022, in occasione del Natale, il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS invita […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

Strambino, Natale con poche luminarie. La sindaca Cambursano: “Aiuteremo le famiglie”

Quello di Strambino sarà un Natale sottotono: poche luminarie per le vie del paese a sottolineare […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Eventi

Valperga-Cuorgnè: ricco calendario di eventi il prossimo week-end, per l’avvento del Natale

Questa mattina, lunedì 28 novembre, le amministrazioni comunali di Valperga e di Cuorgnè, insieme a diverse […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

Canavese: bando per i 6 milioni a fondo perduto per il turismo montano che è in crescita

Apre oggi, lunedì 28 novembre, il bando dalla Regione per assegnare i sei milioni stanziati per […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Cronaca

“Chivasso Bene Comune”: l’Amministrazione promuove la cultura condivisa del verde pubblico

Giovedì 1° dicembre, alle ore 20,30, nell’aula consiliare del Comune di Chivasso si terrà l’incontro “Spazi […]

leggi tutto...

28/11/2022 

Economia

La Regione Piemonte investe oltre 20 milioni per la filiera del cinema, seconda in Italia

Nei giorni in cui si svolge la 40a edizione del Torino Film Festival, il presidente della […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy