Valperga: dichiarato il fallimento della Photovox. Ventidue dipendenti senza lavoro

Valperga

/

23/05/2016

CONDIVIDI

Per un trentennio, dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta, fu leader mondiale nell produzione delle testine magnetiche. Il tribunale ha nominato un curatore

Da giovedì 19 maggio il Canavese è un po’ più povero: in tutti i sensi. Giovedì 19 maggio il tribunale di Ivrea ha dichiarato il fallimento della società Photovox di via Belmonte a Valperga. Dopo la messa in liquidazione che si è protratta per tre anni, il giudice fallimentare ne ha sancito la chiusura. Sono ventidue i dipendenti che hanno perso il lavoro. La Photovox era una società nata negli anni Cinquanta e ben presto si affermò sul mercato mondiale come leader dell’innovazione tecnologica.

Fondata dalla famiglia Rossi la Photovox, nell’arco di un trentennio, fino agli anni Ottanta, era un’azienda solida, specializzata nella produzione di testine magnetiche (la stessa Hollywood era una delle committente più prestigiose) e così tecnologicamente avanzata, da suscitare l’interesse di diverse multinazionali. Poi la prima, dura e impietosa congiuntura economica che iniziò a segnale il declino della prestigiosa società e una lunghissima vertenza giudiziaria per l’utilizzo di alcuni brevetti poi utilizzati da un’altra società. Una brutta vicenda basata, pare, sullo spionaggio industriale.

I dipendenti da 200 passarono a 22. Toccherà al curatore fallimentare nominato dal tribunale liquidare dipendenti (che potranno comunque accedere al fondo di garanzia dei trattamento di fine rapporto) e creditori. Tre anni fa, dopo un periodo di cassa integrazione, l’azienda entrò in liquidazione e i dipendenti rimasti furono posti in mobilità. Un’altra sconfitta per il territorio e per l’occupazione ha commentato la Fiom-Cgil. Negli anni Novanta i due fratelli Rossi, figli del fondatore, cercarono di rimettere in carreggiata l’attività di famiglia producendo lettori di banconote e di carte magnetiche. Ma inutilmente. Dopo poco più di un decennio, la forte e insuperabile concorrenza dell’Estremo Oriente, ne ha decretato la definitiva scomparsa.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy