Spineto: uccise il fratello nel sonno. Cristina Mattioda assolta perchè incapace di intendere

Spineto

/

30/11/2018

CONDIVIDI

La perizia psichiatrica ha stabilito che la notte in cui ebbe luogo il delitto, la donna non si stava rendendo conto di quanto stava facendo

Aveva ucciso il fratello Mauro Mattioda di 60 anni, soffocandolo nel sonno con un sacchetto di plastica: nella mattinata di oggi, venerdì 30 novembre, il giudice Stefania Cugge del tribunale di Ivrea ha assolto Cristina Mattioda, 65 anni, giudicata non imputabile perché nel compiere il delitto non era capace di intendere e di volere, come ha dimostrato la perizia psichiatrica disposta dal tribunale.

La tragedia famigliare si consumò nella notte del 112 novembre 2017 nella villa in frazione Spineto nella quale i due fratelli convivevano. In precedenza Cristina Mattioda tentò di fare la stessa cosa con l’anziano padre di 92 anni malato d’Alzheimer ma non vi riuscì perché l’anziano si risvegliò in tempo.

Il giudice ha accolto la richiesta avanzata dalla pubblica accusa, il pubblico ministero Lea Lamonaca e della difesa rappresentata dall’avvocato Franco Papotti. La donna è stata giudicata con il rito abbreviato. Nella sentenza il magistrato ha stabilito che Cristina Mattioda prosegua obbligatoriamente nel percorso riabilitativo in strutture sanitarie idonee per affrontare i gravi problemi psichiatrici di cui soffre.

La donna è conosciuta in Canavese per essere stata un’apprezzata insegnante di inglese: negli ultimi anni della sua carriera aveva insegnato all’Istituto XXV Aprile di Cuorgnè.

Dov'è successo?

Leggi anche

31/05/2020

Coronavirus in Piemonte: 9 i pazienti deceduti, 325 i guariti rispetto a ieri e 54 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, domenica 31 maggio, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...

31/05/2020

Rivarolo, “Aiutaci ad aiutare”. Ecco come destinare il 5X1000 ai Vecchi Pompieri 1912 Onlus

Sono sempre attivi i membri dell’Associazione “Vecchi Pompieri 1912” di Rivarolo Canavese, che in questi mesi […]

leggi tutto...

31/05/2020

Turismo in Canavese: riaprono le strade provinciali delle Valli di Lanzo e della Valle Orco

Rese famose in tutto il mondo dal passaggio del Giro d’Italia al Colle delle Finestre e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy