Spaccio di droga a Ivrea e Vistrorio: gli agenti della polizia di Stato arrestano due giovani

11/02/2020

CONDIVIDI

Le manette sono scattate ai polsi dei due ragazzi, uno di vent'anni e l'altro di diciannove. Entrambi sono stati trovati in possesso di ingenti quantità di stupefacenti. Il rinvenimento nel corso di un'attività di prevezione dei furti

Spaccio di droga a Ivrea e Vistrorio: gli agenti della polizia di Stato arrestano due giovani.

Arrestati perchè trovati in possesso di droga. Due giovani sono stati fermati nella serata di sabato scorso dagli agenti di polizia del locale commissariato, impegnati in una serie di controlli finalizzati alla prevenzione dei furti in appartamento e in villa a Ivrea. I poliziotti hanno fermato un’Opel Agila, sulla quale viaggiavano un diciannovenne e un minore, entrambi italiani.
Sul tappetino del lato passeggero i poliziotti hanno trovato un sacchetto in plastica di colore nero contenente due involucri in plastica trasparente sottovuoto del peso di oltre 100 grammi ciascuno contenenti marijuana.

Il ventenne è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio mentre il minore è stato accompagnato in ufficio a seguito di flagranza di reato per la successiva riconsegna ai genitori. In seguito all’arresto, gli agenti del commissariato sono risaliti agli spostamenti degli occupanti dell’auto, riscontrando che i due si erano recati in un’abitazione di Vistrorio, luogo dove viveva un diciannovenne e nel quale poi i poliziotti si sono recati per una perquisizione. Il giovane è stato trovato in possesso di marijuana, quasi una quindicina di grammi, occultata nel giubbotto.

Nella mansarda della casa occupata dal diciannovenne, i poliziotti hanno poi rinvenuto altro stupefacente, oltre una sessantina di grammi di marijuana occultati in un cassetto di una scrivania.

Nella camera da letto, in una cassetta di sicurezza, gli agenti hanno trovato 1.440 euro in contanti, oltre a vari foglietti riconducibili all’attività di spaccio condotta dal giovane.

Altro materiale legato a questa attività delittuosa è stato poi recuperato nella cucina dell’abitazione. Il 19enne che occupava l’abitazione è stato arrestato per la detenzione dello stupefacente.

Leggi anche

27/05/2020

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti. Da venerdì […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale. “Giusta e […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: oggi nessun morto di Covid in Piemonte. Stabili i contagi. Si svuotano gli ospedali

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, mercoledì 27 maggio i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy