Asl To4: dopo l’aggressione all’infermiera di Chivasso, i sindacati chiedono un confronto sulla sicurezza

Chivasso

/

23/08/2017

CONDIVIDI

Il caso dell'infermiera aggredita a fine turno da due malintenzionati nel cortile dell'ospedale di Chivasso, ha fatto tornare alla ribalta il problema della sicurezza

Il tema non è nuovo ma da quando due malintenzionati hanno cercato di stuprare nel cortile del presidio un’infermiera che aveva terminato il turno di lavoro all’ospedale di Chivasso, è tornato prepotentemente alla ribalta. Il Nursind (il sindacato delle professioni infermieristiche) ha chiesto alla direzione generale maggiore sicurezza per il personale ospedaliero e ha presentato un esposto in procura a Ivrea.

Sulla sicurezza degli infermieri e degli assistenti socio-sanitari che lavorano all’interno dei presidi ospedalieri dell’Asl To4 (sono tre gli episodi che si sono verificati in poche mesi) interviene anche la Cgil che ha chiesto alla direzione generale dell’azienda un intervento radicale e risolutivo per risolvere il problema. Dal canto suo il general manager dell’azienda sanitaria, Lorenzo Ardissone, ha annunciato di voler potenziare l’illuminazione nelle aree critiche degli ospedali, di installare altre telecamere di sorveglianza e di aver chiesto (come nel caso dell’ospedale di Chivasso) al servizio di vigilanza una maggiore presenza.

E non è tutto: sul caso dell’infermiera aggredita nel cortile dell’ospedale mentre stava raggiungendo il parcheggio, si è appuntata anche l’attenzione del Collegio Infermieri Ipasvi di Torino che chiede a gran voce alle aziende sanitarie e alla regione Piemonte di intervenire al più presto con l’adozione di soluzioni concrete.

I sindacati, in ogni caso, chiedono con forza l’istituzione di un tavolo urgente di confronto con la direzione aziendale per valutare collegialmente l’adozione di adeguate misure che garantiscano la sicurezza e l’incolumità del personale che lavora negli ospedali dell’Asl To4 Chivasso-Ciriè e Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

22/09/2018

Licenziato perchè malato di Parkinson. L’ex senatore Eugenio Bozzello: “Canavese senza umanità”

Era stato licenziato dall’azienda per la quale lavorava perchè ammalato di Parkinson. Lui fa ricorso, si […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/09/2018

Voleva vedere il mare per l’ultima volta. I volontari della Croce Rossa fermano l’ambulanza in spiaggia

Desiderava tanto rivedere, forse per l’ultima volta il mare che bagna le coste della sua amata […]

leggi tutto...

Lombardore

/

22/09/2018

Lombardore: anziana di 78 anni travolta e uccisa da un’auto mentre attraversava la strada

Aveva 78 anni Giovanna Baldovino, la pensionata che è stata travolta e uccisa da un’auto mentre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy