San Giorgio: il Consiglio di Stato approva il raddoppio del casello autostradale

San Giorgio Canavese

/

29/07/2015

CONDIVIDI

Il Consiglio di Stato ha deciso: l’Ativa ha ragione e il nuovo svincolo autostradale di San Giorgio dovrà essere realizzato. La sentenza pone finalmente fine a una “quelle” che si trascina ormai da diversi anni e che contrappone l’azienda che gestisce l’autostrada Torino-Aosta a due aziende che avevano partecipato al bando senza vincerlo. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la “Iter Cooperativa Ravennate”. Il Consiglio di Stato ha sentenziato che la procedura di aggiudicazione si è svolta nel rispetto delle norme vigenti, confermando in questo modo la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale Amministrativo regionale. Questa in sintesi la vicenda: nel 2010 l’Ativa aveva ufficialmente annunciato l’avvio dei lavori del nuovo svincolo autostradale. Poi le ditte escluse avevano presentato ricorso al Tar Piemonte e, come se non bastasse, i lavori erano stati bloccati dal ritrovamento di alcuni importanti reperti archeologici. L’importo dei lavori è di 11 milioni di euro. Un investimento di tutto rispetto che ha lo scopo di migliorare ulteriormente la viabilità canavesana. E ancora: le piste della barriera saliranno da quattro a sei, consentendo ai circa 20 mila veicoli che quotidianamente oltrepassando la barriera in direzione di Aosta e Torino, di evitare ulteriori disagi e gli inevitabili ed estenuanti ingorghi.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/10/2019

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio in visita alla Fiera d’Autunno di Barbania

La Fiera d’autunno di Barbania, che si è svolta domenica 20 ottobre , ha sfidato il […]

leggi tutto...

23/10/2019

Chivasso, ignoti sfregiano la tomba di una bimba morta a soli 6 anni. Sui social la rabbia della madre

Al dolore di aver perso la sua bambina all’età di 6 anni, otto anni fa, si […]

leggi tutto...

23/10/2019

Paura nella notte a Volpiano: incendio devasta una villetta. Gravemente intossicati marito e moglie

Sono due le persone intossicate dal fumo provocato da un furioso incendio divampato in un’abitazione di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy