Rogo di Scarmagno, dopo quattro anni arriva la sentenza. Il giudice assolve tutti gli imputati

Scarmagno

/

24/02/2017

CONDIVIDI

Si è concluso il procedimento penale di primo grado. Nessun responsabile per l'incendio

Tutti assolti gl’imputati nel processo penale relativo al devastante incendio che il 19 marzo 2013 fa distrusse il capannone C sitato nel comprensorio ex Olivetti di Scarmagno. Nella mattinata di venerdì 24 febbraio al termine del processo, il giudice Ludovico Morello ha assolto tutti i protagonisti della vicenda giudiziaria per “non aver commesso il fatto”.

Il pubblico ministero Chiara Molinari, titolare dell’inchiesta giudiziaria aveva chiesto l’assoluzione (accolta dal giudice) per Emanuele Gianpaolo e Luca Blessent, i due operai della società Omg di Valperga che stavano lavorando ai lucernari del tetto del capannone. Per il titolare della società Bruno Guglielmetti e per Luca Barengo, responsabile della Manutencoop Facility Management, la pubblica accusa aveva chiesto la condanna a un anno e sei mesi. La medesima pena era stata chiesta per Domenico Pellegrini, ex amministratore delegato della società TellTel, Domenico Pellegrini, mentre per Rosario D’Addio e Domenico Voiglio, entrambi dirigenti della Manutencoop, la procura aveva chiesto la condanna ad un anno di reclusione.

Il giudice monocratico Ludovico Morello ha deciso diversamente e, a sorpresa, ha assolto tutti gli imputati.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/02/2018

Il sindaco di Valperga Francisca a “Il Punto” di Canavesenews in onda su Torino e Canavese Tv

E’ sindaco di Valperga soltanto da poco più di tre anni e da altrettanto tempo Gabriele […]

leggi tutto...

19/02/2018

Atletica: i canavesani tornano a casa da Ancona con un oro, un argento, un terzo e quarto posto

Un oro, un argento, un quarto ed un ottavo posto, il bottino dell’Azimut Atletica Canavesana ai […]

leggi tutto...

19/02/2018

Leinì: i carabinieri scoprono una centrale dello spaccio di droga pedinando un pusher attivo in paese

Lo spacciatore aveva consegnato la dose ad un cliente tossicodipendente e non si era accorto che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy