Rivarolo, si schianta in autostrada: barista di 35 anni muore in un grave incidente

Rivarolo Canavese

/

09/04/2017

CONDIVIDI

Paolo Iandolino era titolare del bar caffè Torino a Brandizzo. Per anni ha abitato a Rivarolo e ha lavorato anche in Canavese

E’ morto a soli 35 anni in un drammatico incidente stradale sull’autostrada torino-Milano nel tratto compreso tra gli svincoli di Volpiano e Settimo Torinese. Vittima dell’ennesima tragedia che ha avuto luogo nella notte tra sabato 8 e domenica 9 aprile è Paolo Iandolino, 35 anni, titolare del bar caffè Torino a Brandizzo, originario di Venaria e residente a Rivarolo Canavese. L’uomo lascia la moglie e una bimba in tenerà età. Non si conoscono ancora le cause che hanno determinato il gravissimo incidente stradale: Paolo Iandolino stava viaggiando in direzione Milano a bordo della sua Fiat Idea quando ha improvvisamente perso il controllo dell’auto e si è violentemente schiantato contro il guard-rail.

L’uomo è rimasto incastrato tra le le lamiere accartocciate dell’auto e si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco di Volpiano e di Torino Stura. Paolo Iandolina è stato trasportato d’urgenza al pronto socforso dell’ospedale San Giovanni Bosco di Torino dove è morto a causa della gravi ferite riportate. Nell’incidente non è stato coinvolto nessunaltrio veicolo. Sulla dinamica stanno indagando gli agenti della polizia stradale di Novara Ovest.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

23/09/2017

Sanità: mancano infermieri negli ospedali. Il Nursind proclama lo stato di agitazione

Il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche proclama lo stato di agitazione e si prepara a […]

leggi tutto...

Ciriè

/

23/09/2017

Ciriè, stalker di 22 anni aggredisce per strada la ragazza che lo aveva rifiutato. In manette

Quell’avvenente ragazza turbava, da quando l’aveva incontrata, i suoi sogni: più volte Andrea G., 22 anni, […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

23/09/2017

Cuorgnè: la Madonna della Rivassola torna al suo posto dopo il restauro pagato dal sindaco

Aveva avuto luogo lo scorso mese di inizio agosto la spiacevole sorpresa che aveva indignato i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy