Rivarolo Canavese: ruba bottiglie di champagne al “Gigante”. I carabinieri arrestano un torinese

Rivarolo Canavese

/

03/12/2015

CONDIVIDI

L'uomo ha agito con un complice. E' finito in manette per rapina perchè ha minacciato un sorvegliante che lo ha bloccato

Probabilmente aveva intenzione di festeggiare le feste natalizie pasteggiano a champagne. Sta di fatto che al momento si trova in manette, arrestato per rapina dai carabinieri di Rivarolo Canavese. Gianluca Valentino, residente a Torino, 45 anni, disoccupato, già noto alle Forze dell’ordine e già sottoposto all’obbligo di firma presso la caserma dei carabinieri, ha scelto il Gigante, l’ipermercato che si trova in corso Indipendenza a Rivarolo, per rifornirsi di cibarie e bevande per le feste.

E’ accaduto ieri mattina: l’uomo è stato sorpreso dal personale di sorveglianza mentre era in compagnia di un complice che è riuscito a fuggire. Uno dei vigilanti ha bloccato Valentino che ha opposto resistenza e minacciato il vigilante. In pochi minuti sono accorsi i carabinieri della stazione di Rivarolo, avvertiti da un altro sorvegliante. I carabinieri hanno ricostruito la dinamica dei fatti: l’uomo, assistito dal complice, aveva collocato due capienti borse con la merce rubata accanto all’uscita di sicurezza. L’idea era quelle di ritirarle aprendo la porta di sicurezza dopo aver oltrepassato i tornelli della corsia riservata a coloro che non hanno effettuato acquisti. E così è andata.

Valentino ha percorso la galleria commerciale, si è recato all’esterno e ha cercato di recuperare lo champagne appena rubato. E’ stato in quel momento che il sorvegliante lo ha bloccato consentendo ai carabinieri di arrestarlo.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy