Ivrea, i dipendenti del tribunale protestano: “La nostra professionalità non è riconosciuta”

Ivrea

/

14/10/2016

CONDIVIDI

Assemblea davanti ai cancelli della cittadella giudiziaria. Critiche le Rsu: "I nuovi arrivati sono collocati in posizioni apricali senza avere le competenze e i tioli necessari"

Serpeggia il malcontento tra i dipendenti del Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria di Ivrea che nella mattinata di ieri, giovedì 14 ottobre, si formati per un’ora per manifestare davanti al tribunale e alla procura di Ivrea. Il motivo? La paradossale situazione, come è stata definita, che si è verificata negli uffici giudiziari causata dall’impiego di personale proveniente da altre amministrazioni.

La questione è annosa. Da anni la carenza di personale amministrativo ha rallentato l’attività del tribunale e della procura. Per questa ragione, dopo numerose sollecitazioni il ministero competente ha provveduto ad inviare personale in aggiunta a quello esistente per distribuire al meglio i carichi di lavoro e accelerare l’attività degli uffici giudiziari, utilizzando lo strumento della mobilità. Ma c’è un problema. Il personale proveniente da altre amministrazioni pubbliche, chiariscono i dipendenti, è privo di titoli e competenze per il lavoro che devono svolgere. Qualche esempio: tra il personale aggiunto figurano ex dipendenti della Croce Rossa e dell’ex Provincia di Torino.

Le Rsu non hanno dubbi: questo tipo di collocazione mortifica il personale presente perché parte del nuovo personale è stato collocato in posizione apicale in “virtù di una mera comparazione dello stipendio. A nostro avviso – sottolineano le Rappresentanze Sindacali Unitarie – questo svilisce la funzione del personale della giustizia, non essendo previsti nemmeno dei corsi di formazione e ne ostacola l’avanzamento di carriera”.

L’appello di cancellieri e segretari è rivolto al Ministero della Giustizia affinchè si adoperi per riconoscere la professionalità di chi, negli anni, si è autoformato. All’assemblea che si è svolta alle 11,30 sono stati invitati anche magistrati e avvocati dato che la protesta interessa il buon funzionamento del complesso sistema giudiziario.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/09/2019

Previsioni meteo: addio estate. Da mercoledì in arrivo forti temporali in Piemonte e Canavese

Queste le previsioni metereologiche di martedì 17 settembre: AL NORD Condizioni di tempo generalmente stabile al […]

leggi tutto...

16/09/2019

Ciclista di Borgaro muore mentre pedala nei campi di Ciriè. 50enne stroncato da un malore

Stava tranquillamente pedalando in sella alla sua mountain bike nelle campagne della periferia di Ciriè quando […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: all’Istituto comprensivo 3 alunni non entrano in aula. Non erano in regola con i vaccini

Prima i tre bambini di Ivrea che non hanno potuto fare il loro ingresso nella scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy