Ivrea: abusava della figlia dodicenne. Il giudice lo condanna a otto anni di reclusione

Ivrea

/

20/01/2016

CONDIVIDI

La bambina ha trovato il coraggio di denunciarlo dopo 5 anni di violenza

E’ stato condannato a otto anni di reclusione per aver abusato della figlia, che, nel periodo in cui i fatti sono accaduti, era minorenne. Una vicenda sordida: una storia di violenza quotidiana compiuta le mura domestiche, in un ambiente che avrebbe dovuto infondere sicurezza e invece è diventata una prigione luogo di sofferenza. La bambina aveva dodici anni quando il padre consumava la violenza. Dapprima i palpeggiamenti ne cancellano l’innocenza e poi qualche tempo dopo iniziala violenza carnale. L’abuso si è protratto per oltre cinque anni fino al 2011. E’ in quell’anno che la bambina trova il coraggio di denunciare quel padre snaturato e tossicodipendente che, tra l’altro, la picchia.

La denuncia fa scattare le indagini dei carabinieri e la bambina viene affidata a una comunità del Torinese. La madre in questa vicenda ha rivestito un ruolo del tutto marginale: se sapeva, in qualche modo ha cercato di coprire il marito. Nonostante la difesa abbia cercato di minare l’attendibilità del testimoni e degli assistenti sociali, il collegio giudicante del tribunale di Ivrea ha accolto la tesi della pubblica accusa e condannato l’uomo a otto anni di carcere.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/09/2018

“Strada Gran Paradiso”: la visita al castello di Valperga conclude le escursioni di fine estate

Ultimo fine settimana di settembre e ultima escursione di fine estate-inizio autunno per Strada Gran Paradiso. […]

leggi tutto...

Volpiano

/

25/09/2018

Volpiano: alla scuola di musica della Filarmonica il nome del presidente dell’Anbima Piero Cerutti

Volpiano ha ricordato Piero Cerutti, il presidente provinciale dell’Anbima, l’associazione nazionale che rappresenta le bande musicali […]

leggi tutto...

San Giusto Canavese

/

25/09/2018

San Giusto, l’appello di “Libera” sulla villa confiscata ad Assisi: “Sia restituita alla collettività”

Ancora un Appello di Libera Piemonte riguardante la villa che era di proprietà del narcotrafficante latitante […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy