Fiorano: si chiama Andrea Casagrande il giovane di 22 anni deceduto durante un’escursione in montagna

Ingria

/

02/10/2016

CONDIVIDI

La notizia del decesso ha sconvolto il paese nel quale il giovane abitava. La comunità si stringe commossa intorno alla famiglia addolorata

Si chiama Andrea Casagrande il giovane di 22 anni deceduto questa mattina, domenica 2 ottobre, mentre in compagnia di altri tre amici, si era recato alla ricerca di funghi. Andrea abitava a Fiorano: un paese che, in questo momento, si stringe commosso intorno alla famiglia. Doveva essere una gita spensierata, progettata e compiuta per trascorrere una soleggiata domenica in compagnia e invece nell’arco di una frazione di secondo si è trasformata in una tragedia che ha sconvolto l’intero paese.

L’incidente mortale ha avuto luogo alle 10,00 di questa mattina, in località Mombianco, nel territorio compreso tra i comuni di Ingria e Ronco Canavese. Non è ancora quali sino i motivi che hanno provocato il tragico infortunio: forse il terreno ha ceduto mentre il giovane stava percorrendo il sentiero o forse si è trattato di una distrazione fatale. Andrea non è sopravvissuto alla caduta ed è morto sul colpo a causa dei politraumi riportati nel violento impatto con le rocce. A lanciare l’allarme sono stati gli amici che si erano recati in escursione con la giovane vittima.

Agli interrogativi risponderanno le indagini compiute dai carabinieri della stazione di Ronco Canavese che sono intervenuti insieme a due squadre del Soccorso Alpino, i vigili del fuoco di Torino, Ivrea, Castellamonte, Cuorgnè e Ivrea, del Saf e dell’elicottero del 115. Dopo il recupero la salma è stata trasportata in elicottero prima a Ronco e poi nelle camere mortuarie dell’ospedale di Cuorgnè. E’ probabile che il magistrato di turno disponga l’autopsia del cadavere. Intanto a Fiorano, è il momento del dolore e della riflessione.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Giorgio Canavese

/

11/12/2017

San Giorgio: nove bambini intossicati a scuola dal monossido di carbonio. Inchiesta della procura

Il monossido di carbonio si sarebbe diffuso nella palestra della scuola elementare “Carlo Ignazio Giulio” di […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

11/12/2017

Cuorgnè, regalo di Natale del Comune ai cittadini: da aprile per parcheggiare in centro si pagherà

Amara sorpresa per gli automobilisti a Cuorgnè: a partirte dalla prossima primavera per parcheggiare in centro […]

leggi tutto...

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy