Chivasso: approvato il nuovo regolamento di polizia urbana: Daspo per accattoni e ubriachi

Chivasso

/

30/10/2018

CONDIVIDI

Da mercoledì 31 ottobre i possessori di cani, oltre alle deiezioni dovranno munirsi di una bottiglietta d'aqua per lavare l'urina. Inasprite le sanzioni per chi non si atterrà alle nuove regole

Non solo deiezioni: d’ora in poi a Chivasso chi possiede un cane, oltre alla paletta d’ordinanza dovrà munirsi di bottiglietta d’aqua da usare per lavare le “pipì”. Lo prevede il nuovo regolamento di polizia urbana approvato all’unanimità dal consiglio comunale e che entrarà ufficialmente in vigore da mercoledì 31 ottobre. L’aggiornamento giunge dopo 85 anni: il precedente regolamento di polizia urbana, infatti, risale al 1933.

Le nuove norme sono decisamente più rigide e colpiscono implacabilmente chi rende colpevole di attentare al decoro e alla pulizia della città. Per questa ragione l’amministrazione ha allargato i confini del Daspo urbano previsto dal decreto sicurezza firmato dall’ex ministro dell’Interno Marco Minniti.

Le forze dell’ordine potranno applicare sanzioni più pesanti rispetto al passato, come ad esempio, il Daspo che riguarderà accattoni, ubriachi e il commercio abusivo. Chi ama alzare il gomiuto dovrà fare ben attenzione al luogo nel quale si ubriaca perchè il divieto riguarda nella fattispecie la centralissima Via Torino, cuore pulsante e salotto buono della città, l’area mercatale e la stazione ferroviaria.

L’obiettivo del nuovo regolamento, spiega il sindaco di Chivasso Claudio Castello è quello di rendere la città più pulita e decorosa come tanti cittadini avrebbero richiesto nel corso degli ultimi an ni. “Abbiamo lavorato per mesi. Le nuove norme sono frutto anche delle numerose sollecitazioni dei cittadini e in particolare le lamentele riguardanti il degrado delle strade cittadine, compresa la centralissima via Torino, dove chi porta a spasso il cane, spesso non si preoccupa di pulire se l’animale sporca – spiega il primo cittadino -. Per questo, il regolamento contiene un capitolo speciale dedicato alle norme per la nettezza e il decoro di tutte le zone di fruizione pubblica”.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Coronavirus, l’ora donata dai dipendenti Nova Coop va a sostegno della Croce Rossa piemontese

Nel mese di aprile i dipendenti di Nova Coop, la cooperativa di consumatori con 64 punti […]

leggi tutto...

28/05/2020

Coronavirus in Piemonte: anche oggi numeri incoraggianti. Un solo decesso e contagi in calo

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che giovedì 28 maggio, i pazienti virologicamente guariti, cioè […]

leggi tutto...

28/05/2020

E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy