Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

17/08/2019

CONDIVIDI

La malattia si contrae per scarsa igiene e dai topi. Gli animali ammalati provenivano da un'azienda agricola della Val di Chy

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da leptospirosi, una malattia infettiva che si può trasmettere anche all’uomo contratta dalla scarsa igiene e dalla presenza dei topi. Sono giorni di preoccupazione al Canile di Caluso. Dei 32 cani, 16 sono risultati affetti dalla malattia e due sono già deceduti.

I cani sopravvissuti sono stati posti in isolamento e se la profilassi sortirà gli effetti sperati tre circa tre settimane potranno ritornare insieme gli altri ospiti del canile. Nel frattempo i veterinari dell’Asl T04 stanno praticando la profilassi preventiva su tutti gli altri cani.

Per arginare la possibilità di un eventuale contagio la sindaca di Caluso Mariuccia Cena ha firmato un’ordinanza nella quale si invitata la struttura di ricovero a imporre l’isolamento a tutti i cani malati o che avevano avuto contatti con i cani provenienti dall’azienda agricola e ad eseguire un’accurata derattizzazione per eliminare l’eventuale presenz di ratti portatori di leptospirosi. (Immagine di repertorio).

 

Leggi anche

21/09/2019

Rivarolo Canavese: coinvolti in un incidente stradale una ciclista e un “centauro”. Non sono gravi

Due feriti, per fortuna non gravi: è il bilancio di un incidente stradale nel quale sono […]

leggi tutto...

21/09/2019

Venaria: arrestato un pusher che spacciava il “Krokodril”, la droga che provoca cancrene mortali

Si chiama “Krokodil” l’ultima, devastante droga, apparsa sul mercato internazionale. Si ricava dalla codeina e viene […]

leggi tutto...

21/09/2019

Lanzo: perde il controllo dell’auto e sfonda la recinzione della Torino-Ceres. Traffico bloccato per due ore

Dopo aver perso, per cause ancora in via di accertamento il controllo della Toyota Yaris che […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy