Disastro di Caluso: gran folla e i vertici di Trenitalia al funerale del ferroviere Roberto Madau

01/06/2018

CONDIVIDI

A salutare il passaggio del feretro è stato il picchetto dell'Associazione Nazionale Ferrovieri del Genio. Il macchinista aveva 61 anni. Tra pochi mesi sarebbe andato in pensione

I vertici di Trenitalia, i famigliari, tanti colleghi feerrovieri e centinaia di eporediesi hanno preso parte al commovente funerale di Roberto Madau, il macchinista del convoglio ferroviario morto nella serata di mercoledì 23 maggio nel tragico scontro avvenuto al passaggio a livello di Arè di Caluso, con il trasporto eccezionale proveniente dalla Polonia e diretto a Foglizzo. Roberto Madau aveva 61 anni ed era nato a Ivrea da genitori di origine sarda. Tra pochi mesi sarebbe andato in pensione e si sarebbe trasferito, come sognava, al paese natio in Sardegna.

E’ stato il fischio della locomotrice ad accompagnare, alle 10,30 di oggi, venerdì 1° giugno, il feretro nella chiesa del Sacro Cuore a Ivrea. Sulla bara era stato posato il suo berretto da ferroviere mentre un applauso scrosciante ha salutare l’ultimo viaggio terreno di Roberto Madau.

Nel lungo corteo che ha accompagnato nell’edificio religioso erano presenti i direttori regionali di Trenitalia Francesca Raciti, Maria Giaconia e l’amministratore delegato della società ferroviaria Orazio Iacono: a salutare il passaggio del feretro è stato il picchetto dell’Associazione Nazionale Ferrovieri del Genio.

Toccante l’omelia pronunciata dal parroco Don Maurizio Tocco che ha portato il saluto del vescovo di Ivrea Edoardo Cerrato. Nel tragico incidente di nove giorni fa ha perso la vita anche uno degli autisti della staffetta tecnica del Tir. Migliorano 23 feriti. Anche la capotreno Morena Gauna, residente a Montanaro, che ha subito un delicato intervento chirurgico per ridurre le fratture riportate nel terrificante urto, si sta lentamente riprendendo anche se dovrà rimanere in ospedale almeno per quattro mesi.

Tutti vogliono ricordare Roby, come gli amici lo chiamavano, così com’è sempre stato, con quel sorriso franco che gli illuminava il volto.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

20/08/2018

Ivrea: disoccupato minaccia di lanciarsi dal cavalcavia della bretella per Santhià. Salvato

Il non avere un lavoro gli aveva provocato uno stato di prostrazione psichica che stava culminando […]

leggi tutto...

Ingria

/

20/08/2018

Ingria: ai nastri di partenza la “Sagra della patata” allietata dalla musica del maestro Picchiottino

Sabato 25 agosto si terrà a Ingria la consueta “Sagra della Patata”, manifestazione che chiude da […]

leggi tutto...

Ciriè

/

20/08/2018

Orrore a Ciriè: paziente 64enne di San Maurizio Canavese si toglie la vita lanciandosi dal terzo piano dell’ospedale

Una drammatica vicenda ancora tutta da spiegare: è quella che riguarda un paziente di 64 anni, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy