Ivrea: identificato dalla polizia l’uomo che aveva molestato due studentesse quattordicenni

21/03/2018

CONDIVIDI

Sulla turpe vicenda inquirenti e investigatori mantengono uno strettissimo riserbo. Continuano le indagini coordinate dalla procura di Ivrea

Avrebbe molestato lo scorso autunno due studentesse minorenni: uno degli episodi aveva avuto luogo a Ivrea nei pressi di un edificio scolastico nella zona di Porta Aosta. A sporgere denuncia al commissariato di polizia eporediese sono stati i genitori delle due quattordicenni: le indagini compiute dagli agenti di polizia coordinati dal vice questore Gianluigi Brocca hanno consentito l’identificazione del responsabile. A molestare le due adolescenti sarebbe stato un giovane di 25 anni italiano residente a Ivrea: nei giorni scorsi gli agenti hanno compiuto un’accurata perquisizione nella sua abitazione.

Sulla vicenda investigatori e inquirenti mantengono uno strettissimi riserbo: la questione è troppo delicata proprio perchè oggetto degli episodi sono state due minorenni. le indagini, ccordinate dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando sono ancora in corso. Gli episodi sui quali si concentrata l’attività investigativa sono distinti: nel primo episodio che ha avuto luogo lo scorso mese di ottobre la ragazza avrebbe raccontato agli agenti di polizia che l’uomo l’aveva avvicinata afferrandole una mano che avrebbe cercato di avvicinare ai genitali: speventata la ragazza era riuscita a divincolarsi e a fuggire.

Nel secondo caso l’altra adolescente è stata più circonstanziata e aveva specificato che chi l’aveva molestata non era straniero. La procura di Ivrea sta attentamente esaminando le immagini delle telecamere di videosorveglianza che si trovano nella zona in cui si sono verificati i due casi di molestie, con l’obiettivo di raccogliere ulteriori elementi a carico del sospettato e la prova decisiva che possa incriminarlo.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

22/09/2018

Licenziato perchè malato di Parkinson. L’ex senatore Eugenio Bozzello: “Canavese senza umanità”

Era stato licenziato dall’azienda per la quale lavorava perchè ammalato di Parkinson. Lui fa ricorso, si […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/09/2018

Voleva vedere il mare per l’ultima volta. I volontari della Croce Rossa fermano l’ambulanza in spiaggia

Desiderava tanto rivedere, forse per l’ultima volta il mare che bagna le coste della sua amata […]

leggi tutto...

Lombardore

/

22/09/2018

Lombardore: anziana di 78 anni travolta e uccisa da un’auto mentre attraversava la strada

Aveva 78 anni Giovanna Baldovino, la pensionata che è stata travolta e uccisa da un’auto mentre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy