21/06/2016

Cronaca

Scarmagno: Legambiente organizza un incontro pubblico per fare chiarezza sul rogo della Darkem

Scarmagno

/
CONDIVIDI

Rabbia, delusione per conclusioni che ancora non arrivano, disperazione per i danni subiti da una decine di aziende di piccole e medie dimensioni e che sono da quantificare. A distanza di tre settimane dallo spaventoso incendio che distrutto la Darkem di Scarmagno, gl’inquirenti e gl’investigatori continuano ad indagare per appurare le cause delle esplosioni e del successivo incendio. In questo contesto Legambiente ha promosso un incontro pubblico per le ore 18,00 di mercoledì 22 giugno, nel salone pluriuso di via Romano a Scarmagno.

L’obiettivo dell’incontro è quello di fare chiarezza su quanto è successo e quali sono i potenziali pericoli ambientali causati dal rogo. Spiegano i vertici di Legambiente che in seguito alla grande richiesta di informazioni e segnalazioni che i cittadini hanno fatto pervenire all’associazione ambientalista in relazione alle conseguenze procurate dall’incendio alla Darkem, allarmati per quanto è successo e chiedendo informazioni puntuali sulla presenza di sostanze tossiche nei terreni, nelle falde acquifere e quali sono le misure da osservare per garantire la salute, è stato concordato con il comune di Scarmagno un incontro informatico coinvolgendo, per l’occasione, tutte le realtà interessate.

All’incontro parteciperanno oltre a Legambiente, gli amministratori del comune di Scarmagno, l’Arpa Piemonte, l’ Asl To4, i carabinieri e i vigili del fuoco. «Lo scopo dell’incontro è quello di rendere noti i risultati delle analisi effettuate e le eventuali misure da osservare», aggiungono i promotori dell’iniziativa che si è resa necessaria per la scarsa informazione sui pericoli derivanti dall’esposizione al fumo provocato dal drammatico incendio e dei quali si sa poco o nulla.

Dov'è successo?

05/12/2020 

Covid in Piemonte: in calo i nuovi casi (oggi 1.456 contagi), 62 decessi e oltre 100mila guarigioni

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle 17,30 di oggi, sabato 5 dicembre, l’Unità di Crisi della Regione […]

leggi tutto...

05/12/2020 

Sanità

Covid in Piemonte, parte la riforma della medicina territoriale che investe sui medici di famiglia

Garantire l’effettiva realizzazione della continuità delle cure, la presa in carico della cronicità ed una migliore […]

leggi tutto...

05/12/2020 

Politica

Ingria: il sindaco Igor De Santis è stato eletto vicepresidente dell’Uncem Piemonte

L’Uncem, Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, l’organizzazione che raggruppa e rappresenta i Comuni interamente e […]

leggi tutto...

05/12/2020 

Cronaca

Dramma a Foglizzo: pensionato 70enne trovato cadavere in un pozzo. Vani i soccorsi

Hanno dovuto lavorare a lungo i vigili del fuoco di Torino e i colleghi del distaccamento […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Covid, l’annuncio del governatore Alberto Cirio: “Il 13 dicembre il Piemonte in zona gialla”

Entro il prossimo 13 dicembre, il giorno dedicato a Santa Lucia, il Piemonte potrebbe passare in […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Didattica a distanza alle scuole medie: il Tar non accoglie la sospensiva d’urgenza dei genitori

Il Tar (Tribunale Amministrativo) del Piemonte non ha accolto la richiesta depositata da un gruppo di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy