06/01/2021

Cronaca

San Giusto Canavese, minorenne tenta di rapinare un negozio con un coltello. Arrestato

CONDIVIDI

I carabinieri della stazione di San Giorgio Canavese hanno tratto in arresto un minore, di anni 17, residente a Fiorano Canavese, segnalando al contempo alla competente Autorità Giudiziaria Minorile di Torino altro coetaneo, residente a San Giusto Canavese, entrambi studenti e con pregiudizi di polizia. La vicenda ha avuto luogo la scorsa sera, allorquando i due giovani si sono presentati presso un esercizio commerciale di San Giusto Canavese. Nell’occasione, mentre uno dei due minori rimaneva fuori a fungere “da palo”, il complice, dopo aver indossato un passamontagna nero, si introduceva all’interno del negozio con in pugno un coltello, intimando alla proprietaria la consegna dell’incasso giornaliero.

Le urla della titolare, sorpresa ed impaurita, hanno spaventato il giovane rapinatore che ha desistito dall’intento criminoso dandosi prontamente alla fuga. La donna, scossa ed ancora incredula per l’accaduto, chiamava quindi telefonicamente il fratello, raccontandole l’increscioso episodio e descrivendo minuziosamente il rapinatore. Il congiunto, subito accorso, trovandosi nelle immediate vicinanze dell’attività, individuava un ragazzo, rispondente alla descrizione ricevuta poco prima dalla sorella, mentre era intento a salire su un mezzo di linea della Gtt, decidendo di porsi al suo inseguimento non prima di aver allertato la centrale operativa dei Carabinieri della Compagnia di Ivrea per un pronto ausilio.

I militari della Stazione di San Giorgio Canavese, dopo aver intercettato ben presto il mezzo pubblico, hanno bloccato il bus di linea, salendo sulla vettura e arrestando in flagranza il giovane malfattore, condotto presso la locale caserma dove ammetteva subito le proprie responsabilità, consentendo di ricostruire l’intera dinamica.
Il complice, ben presto anch’egli individuato dai carabinieri, pur negando ogni addebito e la propria estraneità ai fatti, è stato segnalato, in ragione delle risultanze investigative, alla competente Autorità Giudiziaria Minorile di Torino.

Il passamontagna, rinvenuto dai carabinieri nei pressi dell’attività commerciale, è stato sottoposto a sequestro, mentre il coltello, di cui il giovane rapinatore si disfaceva nella fuga, non è stato al momento ritrovato.
Su indicazione dell’Autorità Giudiziaria Minorile il minore fermato è stato tratto in arresto e condotto presso l’abitazione familiare, a disposizione della procura eporediese.

02/12/2021 

Cronaca

Tenta una rapina in un negozio a Rivarolo senza riuscirci. Poco dopo il bandito colpisce a Salassa

Appena venti minuti: è il tempo occorso a un malvivente e al suo complice di tentare […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: boom di contagi. Superata la soglia dei 1.200 nuovi casi. Due i decessi. 606 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, giovedì 2 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Chivasso: 30enne muore durante il prelievo degli ovociti. Per la clinica moldava è stato il Covid

Il suo sogno era quello di diventare mamma, ma è stato un sogno spezzato da un […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Appuntamenti

Chivasso: il 6 gennaio 2022 ritorna l’atteso e tradizionale “Mercà d’la Tola”. Aperte le adesioni

Il prossimo 6 gennaio l’Epifania continuerà a portarsi via le festività ma a Chivasso è atteso […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Lavoro

Piemonte, rivoluzione “Academy”. L’assessore Chiorino: “Connettiamo imprese e formazione”

“Connettere e valorizzare il sistema imprese con il sistema educativo e formativo è uno degli obiettivi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Candia: due casi positivi a scuola. L’elementare “Simonetti” chiusa per Covid fino al 6 dicembre

Chiusura precauzionale della scuola Primaria. In questa settimana le lezioni sono state svolte in modalità DAD […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy