01/12/2016

Politica

Rivarolo, il sindaco Alberto Rostagno rinuncia all’indennità. Dal 2017 la politica costerà meno

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

Il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno rinuncerà definitivamente all’indennità di carica. Scende ancora la spesa che il Comune spende per pagare lo stipendio agli amministratori. Fino ad oggi il sindaco aveva già rinunciato al 50% dello stipendio. Ma a cosa è dovuta questa decisione? “Fino ad oggi avevo già rinunciato al 50%. Da oggi rinuncio al 100% dell’indennità di carica, in quanto ho uno stipendio dalla mia professione che mi consente di vivere dignitosamente – spiega il primo cittadino -. Non vivo di politica, faccio il sindaco con passione a titolo di volontariato perché voglio bene alla mia città e alla mia gente. In questo momento di difficoltà per tante famiglie, la mia indennità di carica è più utile per aiutare chi è in difficoltà o per iniziative e progetti per la città di Rivarolo. Posso fare un sacrificio perché a me quei soldi non servono per vivere, anche se potrebbero farmi comodo: ad altri cittadini possono servire per vivere”.

In sostanza i 16 mila 740 euro erogati nel 2016 finiranno nel capitolo di programma relativo all’indennità di carica per iniziative tramite lo storno, e potranno essere utilizzati per iniziative che il sindaco riterrà opportune, ovvero per il sociale e le fasce più deboli della popolazione. Nulla cambia, invece, per il vicesindaco Edo Gaetano che percepirà 1.430 euro lordi al mese mentre gli assessori Francesco Diemoz, Costanza Conta Canova, Claudio Leone e Lara Schiavino incasseranno 1.150 euro lordi mensili. Le indennità di carica, va precisato, sono erogate dall’ente pubblico secondo quanto stabilito dalla legge in vigore per i comuni che rientrano nella fascia di popolazione tra i 10mila e 3mila abitanti. C’è da dire che i membri della Giunta, due anni fa, al 20 per cento dell’indennità prevista. A conti fatti per il 2017 il Comune spenderà 72 mila euro annui contro gli 89 mila dell’anno in corso. Un segnale non di poco conto.

 

Dov'è successo?

27/11/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: il contagio continua a correre. Oggi 859 contagi e due decessi. 421 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, sabato 27 novembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Castellamonte: proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la “provinciale” di “Campo”

Proseguono i lavori per l’allargamento della strada lungo la strada provinciale 265 C03 di “Campo” dal […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Eventi

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese incontra i genitori per esplorare i cambiamenti familiari

Il “Centro Famiglie” di Rivarolo Canavese ha promosso due incontri dedicati all’adolescenza e alle genitorialità presso […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Economia

Contributo di 7 milioni dalla Regione alle piccole e medie imprese per rinnovare il parco veicoli

Le micro, piccole e medie aziende con un’unità operativa attiva in Piemonte e che sono iscritte […]

leggi tutto...

27/11/2021 

Cronaca

Autostrada Torino-Milano: camion va a fuoco durante la marcia. Cinque ore per domare le fiamme

Notte d’inferno sull’autostrada A4 Torino-Milano nel tratto di strada compreso tra i centri abitati di Settimo […]

leggi tutto...

26/11/2021 

Eventi

Rivarolo Canavese: la mostra fotografica all’aperto “R-Esistiamo” diventa la cronistoria del Covid

Immagini eloquenti, a volte crude, impietose ma soprattutto umane: sono quelle scattate dal fotografo valperghese Piero […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy