12/12/2015

Cronaca

Rivarolo: alla sbarra il subagente che avrebbe rilasciato ai clienti polizze assicurative non valide

Rivarolo Canavese

/
CONDIVIDI

L’accusa, non da poco, è di truffa, falso e appropriazione indebita. Alla sbarra un subagente rivarolese di 48 anni, che, all’epoca dei fatti contestati, era responsabile di un’agenzia assicurativa a Favria. La presunta truffa risalirebbe al 2010: il giudice del tribunale di Ivrea ha chiamato a testimoniare una trentina di testimoni coinvolti nella vicenda. La somma della quale l’ex amministratore si sarebbe appropriato ammonta  circa 200 mila euro.

Tra le tante persone che sarebbero state coinvolte figurano pensionati, extracomunitari e intere famiglie: tutte persone residenti a Rivarolo Canavese, Valperga, Cuorgnè, Forno e Favria. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe fatto firmare ai clienti le polizze assicurative, rilasciava i tagliandi irregolari e intascava il corrispettivo. Il denaro non sarebbe mai stato girato alle sedi centrali delle società assicurative che avevano conferito il mandato all’agenzia di cui l’imputato era titolare. E non è tutto: oltre al danno economico subito, i clienti in realtà non godevano della copertura assicurativa. Il problema è emerso soltanto dopo alcuni mesi quando le società assicurative hanno comunicato ai clienti il nominativo del nuovo broker. Sull’imputato grava il sospetto che la sua attività non fosse soltanto limitata all’attività assicurativa relativa alla Rca, ma anche (forse) alla gestione alla stipula di mutui e fondi d’investimento.

Sarà la corte a fare chiarezza sulla reale entità della presunta truffa. La vicenda era quando carabinieri e agenti della polizia stradale avevano fermato automobilisti che credevano di essere in regola con la copertura assicurativa ed invece erano in possesso di tagliandi non coperti dall’assicurazione. L’udienza è stata aggiornata al prossimo 19 febbraio 2016.

Dov'è successo?

30/11/2022 

Economia

Valperga: “Spazi di società” propone l’incontro “Scosse energetiche. Come difendersi?”

Il Circolo associativo Spazi di società, attivo nei locali della Soms di Valperga, con l’intento di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Torre Canavese: a fuoco il tetto di una villetta. Pompieri al lavoro per domare le fiamme

A fuoco il tetto di un’abitazione a Torre Canavese. L’incendio è divampato intorno alle 18,30 di […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Canavese: chiuse al traffico per lavori di consolidamento le strade provinciali di Ceres, Rocca e Caravino

Strada provinciale 80 di “Caravino”, Strada provinciale 33d02 “della Val Granda – coll. Ceres”, Strada provinciale […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Economia

Economia: “IoLavoro” torna in presenza a Torino dopo il primo appuntamento di Biella

Dopo tre anni di edizioni digitali “IoLavoro” torna in presenza: il 25 novembre lo è stato […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Il sindaco di Chivasso annuncia la revoca della cittadinanza onoraria ad un quadrumviro della Marcia su Roma

“Il centenario della Marcia su Roma avrà un’eco a Chivasso, ma di tenore diametralmente opposto ai […]

leggi tutto...

29/11/2022 

Cronaca

Gli orfani ucraini senza corrente elettrica. La memoria viva: “Ridiamo la luce agli angeli di Mariupol”

Dalla struttura ucraina che ospita gli orfani sfuggiti alla distruzione di Mariupol giunge un appello disperato: […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy