18/10/2021

Cronaca

Mauro Fava lascia il Consiglio Metropolitano: “In 5 anni abbiamo fatto più che nei 20 precedenti”

CONDIVIDI

Le elezioni di Cuorgnè hanno portato al rinnovamento del Consiglio comunale, del quale non farà più parte Mauro Fava, che così ha dovuto abbandonare anche il posto in Città Metropolitana. Un esito scontato, visto che l’attuale presidente della Commissione Trasporti a Palazzo Lascaris aveva deciso di non ripresentarsi per concentrarsi sull’attività in Regione. È quindi l’ora di tracciare il bilancio definitivo dell’esperienza di questi cinque anni di mandato.

“Sono assolutamente soddisfatto, per la mole e l’importanza degli interventi che sono stati realizzati in Canavese: in questi cinque anni è stato realizzato di più di quanto sia stato fatto nei 20 anni precedenti – commenta Fava – Due opere in particolare risaltano su tutte: l’eliminazione della strettoia di Pont all’imbocco della Sp47 della val Soana e la rotonda di borgata Vittoria sulla Sp460. In particolare, quest’ultima era invocata da più di vent’anni, senza che nessuna Amministrazione, nonostante la presenza di rappresentanti canavesani nelle varie maggioranze che si sono succedute, fosse mai riuscita a realizzarla. Sembrava quasi che fosse un intervento impossibile. Poi, quando ho avuto modo di affrontare la questione, mi sono accorto che in realtà a bloccare l’opera non fossero stati degli ostacoli tecnici, ma semplicemente la mancanza di volontà politica. E lo stesso discorso vale anche per la strettoia di Pont”.

Non sono gli unici interventi, però, che hanno contraddistinto questi anni di mandato.

“Abbiamo aperto una serie di cantieri per la messa in sicurezza di vari punti della Sp460 da Pont a Ceresole, ultimo dei quali la rotonda di Sparone, e stanziato le risorse per la ri-asfaltatura dell’intero tratto – continua – E proprio in tema di manti stradali, la Città Metropolitana nell’ultimo anno ha cauterizzato una mole di lavori sulla rete viaria canavesana come non se ne vedevano da tempo. Non è però importante solo quanto è già stato ultimato, ma anche quanto è stato avviato in termini progettuali: e parlo della variante Lombardore-Salassa, per la quale finalmente sono stati fatti importanti passi avanti dopo anni ed anni di sterili discussioni, nonché del nuovo Ponte Preti, al cui progetto stanno lavorando i tecnici della Città Metropolitana. E poi, voglio sottolineare il grande investimento per la ristrutturazione del 25 Aprile di Cuorgnè, che versava in uno stato indecoroso. Tanto è stato fatto e per questo voglio ringraziare per la grande e proficua collaborazione i consiglieri delegati Marocco, Iaria e Bianco, il responsabile tecnico del settore Viabilità Tizzani e quello dell’Edilizia scolastica Schiari, nonchè i colleghi del mio gruppo di minoranza ‘Lista Civica per il territorio’, Ruzzola e Castello”.

06/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 776 nuovi contagi e cinque decessi. I letti occupati sono 500. 483 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,45 di oggi, lunedì 6 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cultura

Busano: in due libri le vicende delle famiglie Marchetto, protagoniste della storia del paese

Ha avuto luogo domenica 5 dicembre alle ore 16,30 presso il Salone Polivalente di Busano, la […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Nasce lo Sportello Energia Piemonte. Sosterrà i cittadini negli interventi energetici nelle abitazioni

È nato lo Sportello Energia che, aiutando a rispondere alle domande ed ai dubbi di chi […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Volpiano, consegnati dal sindaco Panichelli gli attestati del “Piemonte gentile e cortese”

Sabato 4 dicembre il sindaco di Volpiano Giovanni Panichelli ha consegnato gli attestati per la Giornata […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Da oggi entra in vigore il super green pass: ecco come, dove e quando usare il certificato verde

Da oggi, lunedì 6 dicembre entra in vigore il super green pass. Ma cosa cambia in […]

leggi tutto...

06/12/2021 

Cronaca

Ivrea, i sindaci dell’Alto Canavese: “Il nuovo ospedale va costruito vicino all’autostrada”

Numerosi sindaci del Canavese occidentale e della Val Chiusella, ricevuta notizia che nella prossima Conferenza dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy