02/01/2019

Economia

Canavese: niente rincari del pedaggio autostradale. Aumento, invece, per il traforo del Monte Bianco

Quincinetto

/
CONDIVIDI

Nel 90% della rete autostradale della Penisola l’arrivo del nuovo anno non coinciderà con i rincari dei pedaggi autostradali e così sarà anche per i tratti che riguardano il Canavese e il Piemonte. Sull’A5 Torino-Aosta, il costo del transito nel tratto compreso tra il capoluogo e Quincinetto è rimasto invariato mentre da ieri, primo gennaio 2019, percorrere l’autostrada in Valle d’Aosta costerà in media il 6,32% in più compreso il tratto che porta al traforo del Monte Bianco. La società Ativa ha deciso di non applicare nessun aumento a dispetto del fatto che la convenzione con il ministero dei Trasporti sia scaduta da oltre un anno. La società gestisce l’autostrada A5 fino al confine veldostano, la bretella autostradale Ivrea-Santhià e la tangenziale di Torino.

Nessun aumento, quindi, per il biglietto di accesso alla tangen ziale per i viaggiatori canavesani e per la percorrenza fino alla barriera autostradale di Rondissone. Costi invariati anche per il pedaggio dell’A4 Torino-Milano. Per quanto invece concerne il tronco autostradale Valdostano la Rav (la società concessionaria) ha evidenziato che l’incremento del pedaggio non verrà applicato ai pendolari e ai residenti in Valle d’Aosta che posseggono veicoli di classe A, quali motocicli e autovetture e che siano provvisti di Telepass: condizione essenziale è che siano aderenti al sistema di agevolazioni a loro riservato e che ne facciano richiesta alla società concessionaria (2 transiti gratuiti ogni 4 e suoi multipli, fino ad un massimo di 48 transiti mensili).

E non è tutto: fino alla fine dell’anno in corso rimangono immutate le agevolazioni Telepass concesse dalla società che gestisce il tratto autostradale come, ad esempio l’utilizzo gratuito della tangenziale di Aosta e le riduzioni di importo applicate ai transiti in entrata e in uscita agli svincoli liberi di Aosta Ovest e di Morgex. Provvedimenti che, in quale modo, ammortizza non poco la stangata fiscale legata al pedaggio che colpirà la gran parte degli autotrasportatori e degli automobilisti.

01/12/2022 

Cronaca

Ozegna: ladri notturni scassinano la cassetta delle offerte del Santuario e fuggono con il bottino

Un atto di malvivenza ordinaria o un gesto dettato dalla povertà? Comunque sia sta di fatto […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

A Chivasso un impianto per produrre idrogeno. Al lavoro Comune e Confindustria Canavese

La realizzazione di un impianto per la produzione di idrogeno sul territorio chivassese: è questo il […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Il “Modello Trento” piace al Piemonte: in arrivo oltre 200 mila euro per i “Comuni amici di famiglia”

Il Piemonte diventa sempre di più a misura di famiglia: la Giunta regionale ha approvato una […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Ciriè-Nole: latitante fugge dai “domiciliari”, investe un cane e sperona un’auto dei carabinieri

È stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Venaria Reale dopo un inseguimento a sirene spiegate […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Vigili del fuoco: la Regione stanzia 400 mila euro per l’acquisto di mezzi, divise e attrezzature

Le 78 sedi piemontesi di Distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari riceveranno dalla Regione 400.000 euro complessivi, equamente distribuiti, da […]

leggi tutto...

01/12/2022 

Cronaca

Previsioni del tempo: nuvole e neve sull’arco alpino. In serata piogge sparse in pianura

Queste le previsioni del tempo per domani, venerdì 2 dicembre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD Al […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy