28/11/2019

Cronaca

Crack Asa: la Corte d’Appello dà ragione ai sindaci. I Comuni non dovranno pagare i debiti

CONDIVIDI

Buone notizie per i comuni coinvolti nel crack dell’Asa: la Corte di Appello di Torino ha sentenziato che gli enti locali non dovranno sborsare neanche un euro per ripianare gl’ingenti debiti accumulati dall’ex società consortile che gestiva la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti di oltre 50 comuni. La scelta dei sindaci di ricorrere alla Corte d’Appello, anche se la sentenza di primo grado aveva ridotto il pagamento da 14 milioni a 9 milioni di euro, si è rivelata vincente.

Sul tavolo c’erano 9 milioni di euro relative alle perdite inscritte nel biennio 2008-2010. Una bella batosta per i comuni: a conti fatti Rivarolo Canavese avrebbe dovuto pagare 2 milioni di euro circa e 150 mila euro Valperga, tanto per fare alcuni esempi. Denaro che era stato forzatamente accantonato per pagare i debiti in caso di sentenza sfavorevole. “E’ una notizia più che positiva – commenta il sindaco di Valperga Fausto Francisca -. Quella spada di Damocle dell’Asa pendeva sulla testa dell’amministrazione ci impediva di utilizzare fondi importanti per la comunità”.

La sentenza è stata depositata, come comunica l’avvocato Carlo Emanuele Gallo in una e-mail inviata a tutti i sindaci interessati, nella mattinata di oggi, giovedì 28 novembre. “Comunico con molto piacere anche a nome del professor Cavallo Perin che la Corte d’Appello – scrive il legale – ha integralmente accolto le nostre opposizioni, dichiarando che nulla è dovuto dalle Comunità montane, dalla Unioni e dai Comuni ad Asa e Unicredit. La soddisfazione è particolarmente rilevante tenuto conto della complessità della vicenda, che indotto la Corte d’Appello a compensare le spese”.

La sentenza sancisce, quindi, che il Lodo Asa che aveva condannato i comuni a pagare, è formalmente nullo.

04/10/2022 

Sanità

Il Covid si evolve: arriva in Piemonte la sottovariante “Centaurus”, cinque volte più contagiosa

È stata scoperta nelle acque piemontesi ed è cinque volte più contagiosa rispetto alle altre varianti […]

leggi tutto...

04/10/2022 

Cronaca

Piemonte: oltre tre milioni per la copertura delle borse di studio e per la scuola pubblica e paritaria

Con la variazione di bilancio aumenteranno le coperture per le borse di studio universitarie e gli […]

leggi tutto...

04/10/2022 

Cronaca

Mobilità sostenibile: il Comune di Chivasso è al primo posto nella graduatoria nazionale

La Città di Chivasso fa parte dell’accordo di programma del progetto PASCAL (Percorsi Partecipati Scuola-Casa-Lavoro), siglato […]

leggi tutto...

04/10/2022 

Sport

Massimo Testa, presidente Ascom di Rivarolo Canavese, partecipa con successo all’Iron Man di Cervia

Ha scritto sul suo profilo di aver realizzato il sogno della vita, in realtà sicuramente ha […]

leggi tutto...

04/10/2022 

Cronaca

Previsioni meteo: tempo asciutto nella mattinata ma attenzione ai banchi di nebbia improvvisi

Queste le previsioni del tempo per mercoledì 5 ottobre, elaborate dal centrometeoitaliano.it: AL NORD   Tempo […]

leggi tutto...

04/10/2022 

Cronaca

“Le regole per crescere liberi”, istituzioni e studenti delle scuole di Volpiano a Capaci e Caccamo

Giovedì 29 settembre, nell’ambito del progetto “Le regole per crescere liberi” che promuove il tema della […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy