10/01/2021

Cronaca

Covid: da lunedì 11 e fino al 16 gennaio, il Piemonte è zona gialla. Negozi e centri commerciali aperti

CONDIVIDI

Da lunedì 11 gennaio, e almeno fino a sabato 16 gennaio, il Piemonte sarà in zona gialla. A confermarlo sono i dati dell’ultimo Report dal Ministero della Salute e dall’Istituto superiore di sanità, che riscontra un indice Rt sotto a 1. Il presidente Alberto Cirio vuole comunque osservare che “è però fondamentale per tutti noi non abbassare il livello di attenzione, perché i dati confermano una circolazione del virus alta in Italia, con valori che in tutte le regioni vanno verso l’arancione. Se oggi il Piemonte ha una situazione epidemiologica migliore è perché raccogliamo i frutti dei sacrifici fatti finora, che è indispensabile non vanificare”.

Ma cosa cambierà in concreto da domani, lunedì 11 gennaio? Per tutta la settimana rimarrà in vigore su tutto il territorio regionale il coprifuoco dalle 22,00 alle 5,00 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Rimane la forte raccomandazione a limitare gli spostamenti con i mezzi pubblici o privati se non per motivi di stretta nwecessità, studio, lavoro o motivi di salute.

A differenza di quanto previsto dal Dpcm del 3 dicembre non sarà possibile fino al 15 gennaio spostarsi tra regioni o province autonome (nemmeno tra regioni gialle) tranne che per comprovate esigenze.
È comunque sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, con esclusione degli spostamenti verso le seconde case in altre regioni.

Dato che le limitazioni sono previste fino al venerdì 15 gennaio, i centri commerciali saranno aperti. Ad ogni modo nel weekend saranno comunque aperte all’interno di centri commerciali farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari e tabaccherie.

Per quanto invece concerne i bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie l’interruzione della somministrazione avrà luogo alle ore 18,00 mentre resta consentito l’asporto fino alle 22. Per la consegna a domicilio – che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti – non sono previste restrizioni.

Piscine, palestre e centri benessere rimarranno chiusi fino a venerdì 15 gennaio. Così come gli impianti sciistici per gli amatori. Chiusi musei e mostre, teatri, cinema e sale da concerto. Sospese le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie). Chiuse sale da ballo e discoteche.

Per maggiore chiarezza sulle restrizioni è possibile consultare la Faq del Governo al seguente link: http://www.governo.it/it/faq-natale#zone

16/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: domani, sabato 17 aprile, l’ultimo saluto ai coniugi Dighera. Domenica 18 è lutto cittadino

La Comunità di Rivarolo Canavese saluterà per l’ultima volta Osvaldo Dighera e la moglie Liliana Heidempergher […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

L’ozonoterapia per i pazienti affetti da Covid. L’assessore Icardi: “Effetti benefici evidenti”

“Recenti articoli suggeriscono la possibilità che l’ozonoterapia sistemica sia un efficace supporto in fase precoce della […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.264 nuovi contagi e 26 i decessi. I pazienti guariti sono 2.155 rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 17,00 di oggi, giovedì 15 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Cronaca

Strada provinciale di Canischio: al via i lavori di consolidamento sulla frana causata dal maltempo

Sono stati consegnati i lavori di completamento per il consolidamento della frana causata dalle forti piogge […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Sanità

Covid: stabile il numero dei ricoverati negli ospedali dell’Asl. Cala la pressione sui pronto soccorso

La pandemia di Coronavirus corre ancora ma negli ospedali canavesani che fanno capo all’Asl T04 la […]

leggi tutto...

15/04/2021 

Cronaca

Strage di Rivarolo: emergono nuovi dettagli. Il pensionato aveva ucciso figlio e moglie al mattino

L’esame autoptico effettuato dal medico legale Roberto Testi e disposto dalla procura di Ivrea sulle salme […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy