09/11/2022

Cronaca

Castellamonte: da 11 mesi attendeva la visita Inail e per 9 è rimasto senza stipendio. Oggi torna al lavoro

Castellamonte

/
CONDIVIDI

Dopo oltre un anno e mezzo oggi, mercoledì 9 novembre termina la lunga odissea della quale è stato protagonista Celestino Bianco, dipendente della TeknoService della sede di Castellamonte, che nel dicembre del 2020 si era infortunato durante le attività lavorative, ma non poteva tornare al suo impiego per difficoltà dell’Inail ad effettuare la visita collegiale di controllo. Il ritorno al lavoro, che ha avuto luogo oggi, mercoledì 9 novembre, è frutto dell’impegno profuso dal sindacato Fit-Cisl e dalla comprensione dimostrata dall’azienda.

A darne l’annuncio il vicepresidente della commissione Sanità del Consiglio regionale del Piemonte, il canavesano della Lega Andrea Cane.

“Quando avevo appreso della vicenda umana e lavorativa di Celestino Bianco – ha proseguito Andrea Cane – avevo provato profondo sgomento. Un lavoratore che subisce un danno fisico durante la sua giornata operativa, in un momento reso ancora più complicato dal Covid, rischiando la propria occupazione per il mancato riconoscimento dell’infortunio sul lavoro che lo ha obbligato a convertire i suoi giorni di assenza in mutua ordinaria, non può essere lasciato solo dalle istituzioni. Ringrazio anche a nome di Celestino, che ho sentito oggi, tutti coloro i quali in questi mesi si sono interessati alla sua vicenda personale, insieme alla TeknoService Italia e alla Fit Cisl, nelle persone di Francesco Tutone e Piero Grisolia, per aver fatto squadra nell’aiutare a trovare un primo spiraglio nella risoluzione del problema, insieme anche a don Angelo Bianchi”.

Il consigliere regionale Andrea Cane auspica che l’Inail si occupi del ricorso per il riconoscimento dell’infortunio di Celestino, affinché possa tornare a pieno titolo al suo impegno lavorativo. “Chi chiede solo di lavorare merita il nostro rispetto e il pieno supporto di tutti coloro i quali sono chiamati a tendere una mano – conclude -. anche oltre la fumosità della burocrazia: in queste parole penso che ben si rifletta quel concetto di ‘Squadra Canavese’ che mi sta tanto a cuore”.

26/11/2022 

Cronaca

Ivrea: i vandali danneggiano durante la notte la biglietteria del Gtt. Indagini in corso

Raid notturno dei vandali a Ivrea. Questa volta oggetto della devastazione è stato l’ufficio biglietteria Gtt […]

leggi tutto...

26/11/2022 

Cronaca

Cascina a fuoco in frazione Sant’Antonio di Castellamonte. Distrutte 350 rotoballe di fieno

Ore di palpabile paura in frazione Sant’Antonio di Castellamonte, per un vasto incendio divampato, intorno alle […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Il consigliere regionale della Lega Cane: “E’ con la legge che bisogna combattere i femminicidi”

Oggi, venerdì 25 novembre, ricorre la celebrazione della “Giornata contro la violenza sulle donne” e quindi […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

Rivarolo Canavese, strage di corso Italia: nuova perizia psichiatrica per il killer Renzo Tarabella

Una nuova perizia psichiatrica su Renzo Tarabella, il pensionato oggi 84enne che il 10 aprile 2021 […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Economia

Piemonte e Canavese: Pnrr e caro materiali, arrivano 29 milioni in più per i piani urbani dei Comuni

Sono in arrivo 29 milioni di euro in più destinati a coprire i problemi causati dal […]

leggi tutto...

25/11/2022 

Cronaca

“Rock” sui binari del Piemonte. E’ il decimo dei 71 convogli costruiti con materiale riciclato

Da lunedì 28 novembre un nuovo treno Rock viaggerà sui binari della linea Torino-Milano: 700 posti […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy