29/05/2020

Cronaca

Asl T04, cambiano le regole. Niente più accessi diretti per esami del sangue ed Ecg

CONDIVIDI

L’Asl/To4 si prepara alla Fase 2 e numerosi saranno i cambiamenti per la fruizione e l’accesso ai servizi sanitari. Tra i più significativi, che comporterà un cambio importante di abitudini consolidate da anni, c’è quello dell’accesso ai Centri prelievi, finora diretto, senza bisogno di alcun tipo di prenotazione.

Limitazione degli accessi
L’accesso delle persone alle strutture sanitarie è consentito solo a chi ne ha effettiva necessità. L’accesso per eventuali accompagnatori è limitato alle situazioni di stretta necessità. Presso gli ingressi delle strutture sono attivate aree di filtro per controllare la necessità di accesso, la dotazione di idonea copertura di naso e bocca, la temperatura corporea e per far eseguire l’igiene delle mani. Il personale addetto alla funzione di filtro può impedire l’accesso alle strutture sanitarie qualora le condizioni della persona non siano idonee, invitando la stessa a rivolgersi al medico di famiglia o al pronto soccorso. Per richiedere informazioni non recarsi presso i servizi dell’Asl, ma telefonare o usare l’e-mail. Prevenzione della trasmissione per droplet (goccioline di saliva che si emettono parlando, starnutendo o tossendo) e igiene delle mani. Il cittadino deve indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza nella struttura. All’ingresso il personale fornisce indicazioni per l’igienizzazione delle mani. E’ indicato l’uso di fazzoletti di carta monouso per soffiarsi il naso. Lo smaltimento dei fazzoletti sporchi deve avvenire negli appositi contenitori per rifiuti.

Distanziamento sociale
In tutti gli spazi e i locali delle strutture sanitarie è necessaria una distanza tra le persone di almeno 1 metro. L’accesso alle sale d’attesa è regolato in base al numero di posti a sedere utilizzabili. E’ necessario ridurre al minimo la permanenza nelle strutture sanitarie.

Attività ospedaliere
L’accesso in pronto soccorso deve essere limitato ai casi che necessitino di prestazioni urgenti. Prima dell’ingresso in pronto soccorso, permane la necessità di essere sottoposti al pre-triage nelle apposite tende esterne. Interventi chirurgici programmati Iniziano nuovamente a essere effettuati anche gli interventi chirurgici programmati, con priorità degli interventi non rimandabili a giudizio dei clinici. I pazienti con intervento chirurgico programmato, dopo l’effettuazione del pre-ricovero standard, sono nuovamente valutati 24-48 ore prima dell’intervento. In tale occasione, sono testati con tampone naso faringeo per Sars-CoV-2 (virus responsabile del Covid-19). Nel caso in cui il tampone risulti positivo, l’intervento chirurgico è effettuato solo se non è rimandabile (seguendo il percorso chirurgico Covid).

Ricoveri ospedalieri in area medica

In questa fase sono effettuati i ricoveri in area medica soltanto se disposti da pronto soccorso. Il ricovero è comunque preceduto dall’esecuzione del tampone naso faringeo per Sars-CoV-2. In base all’esito del tampone il paziente è inviato a specifici percorsi di ricovero.

Attività ambulatoriali territoriali
Al CUP (Centro Unico Prenotazioni) presso l’Asl T04 rimangono temporaneamente sospese le prenotazioni di visite ed esami specialistici di classe “D” (Differibile) e “P” (Programmabile). Sono garantite, come lo è stato in tutto il periodo di emergenza, le prestazioni di classe “U” (Urgente) e “B” (Breve). In questa fase l’Azienda provvede a chiamare gli utenti per i quali, con l’inizio dell’emergenza, era stato necessario, su base regionale, sospendere le visite e gli esami specialistici di classe “D” e “P” già prenotati. Priorità è data alle prestazioni di classe “D”. Gli utenti che avevano già una data di prenotazione in classe “D” o “P” sono contattati per confermare o spostare la prestazione. Gli stessi utenti, per evitare loro disguidi, sono invitati a non presentarsi in assenza di comunicazione specifica. Per la prenotazione/disdetta di visite ed esami specialistici è fortemente raccomandata la modalità telefonica (tramite CUP regionale al numero verde gratuito 800.000.500) o la modalità online (tramite il portale regionale “La mia Salute” o l’App gratuita “CUP Piemonte”). Solo qualora non sia possibile la prenotazione/disdetta telefonica o online, accedere agli sportelli CUP previa prenotazione.

Attività specialistica ambulatoriale
E’ necessario accedere alla struttura sanitaria solo 15 minuti prima della prenotazione. Sono previste quanto più possibile modalità di erogazione di prestazioni a distanza. Le prestazioni in accesso diretto, come l’ECG, sono riconvertite in prestazioni su prenotazione. Modalità particolari sono previste per i Centri Prelievo ad accesso diretto: è previsto un servizio di prenotazione della data e dell’ora di esecuzione del prelievo, tramite telefono (n. 0125 414012) e online (tramite il sito internet Asl T04 o tramite l’app gratuita “TuttaSalute A.S.L. TO4”). Per il pagamento del ticket limitare l’utilizzo dei punti rossi presenti nelle sedi Asl. Sono fortemente raccomandati i pagamenti online attraverso il circuito PagoPA. Per il ritiro dei referti di laboratorio è fortemente raccomandata la modalità online.

Servizi distrettuali
Per i servizi distrettuali (assistenza integrativa e protesica, scelta e revoca medico, richiesta di esenzione ticket, prenotazione di prelievi domiciliari, domande UVG…) si privilegiano le modalità a distanza (tramite telefono o e-mail). Il cambio del medico e l’autocertificazione delle esenzioni per reddito possono essere effettuati tramite il portale regionale “La mia Salute”. Qualora il cittadino non possa fare a meno di recarsi agli sportelli distrettuali, l’accesso è previsto su prenotazione.

04/12/2020 

Cronaca

Covid, l’annuncio del governatore Alberto Cirio: “Il 13 dicembre il Piemonte in zona gialla”

Entro il prossimo 13 dicembre, il giorno dedicato a Santa Lucia, il Piemonte potrebbe passare in […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Emergenza Covid in Piemonte: in calo il numero dei ricoveri. 54 i decessi e 2.132 nuovi contagi

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle 16,30 di oggi, venerdì 4 dicembre, l’Unità di Crisi della Regione […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Didattica a distanza alle scuole medie: il Tar non accoglie la sospensiva d’urgenza dei genitori

Il Tar (Tribunale Amministrativo) del Piemonte non ha accolto la richiesta depositata da un gruppo di […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Nuovo ospedale di Ivrea, lettera aperta del Nursind: “Sì alla responsabilità, no agli sterili campanilismi”

Si fa sempre più accesa la discussione sulla costruzione del nuovo ospedale di Ivrea. Su questo […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Sanità

Covid in Canavese: meno ricoveri in terapia intensiva. Cala la pressione sugli ospedali dell’Asl T04

Sono 504 i pazienti Covid ricoverati negli ospedali dell’Asl To4: otto in meno rispetto a martedì […]

leggi tutto...

04/12/2020 

Cronaca

Torino-Ceres: chiede al passeggero di indossare la mascherina. Aggredito un capotreno Gtt

È stato aggredito da un passeggero per avergli chiesto di indossare la mascherina. È accaduto a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy