01/03/2022

Cronaca

A Oglianico prosegue “Coorto”, progetto solidale basato sulla coltivazione di prodotti naturali

CONDIVIDI

Raccogliere fondi per finanziare una iniziativa agricola di prodotti a chilometri zero. È in questa attività che si è impegnata l’associazione oglianicese “Coorto” frutto della collaborazione tra un gruppo di giovani volontari dell’associazione “Oglianico360” e gli ospiti della comunità terapeutica “Fermata d’Autobus” che ospita persone in doppia diagnosi. L’Onlus “Fermata d’Autobus” offre accoglienza e cure a chi presenta un quadro di disagio psicologico e psichico accompagnato da forme di dipendenza patologica.

Le dipendenze patologiche possono avere diverse forme: tossicodipendenza, alcolismo, dipendenza affettiva, da gioco d’azzardo, da internet, disturbi del comportamento alimentare ma, tutte quante non sono altro che la conseguenza, o meglio, il sintomo, di un disturbo più profondo. La collaborazione tra i due sodalizi ha finora dato risultati più che positivi, perché non c’è nulla di più positivo del coltivare la terra per recuperare l’equilibrio perso.

Un’iniziativa meritoria che si è posta fin dall’inizio l’obiettivo di valorizzare la filiera corta, l’integrazione tra realtà che convivono sullo stesso territorio e in particolare di soggetti fragili. E non è tutto: il progetto “Coorto” punta sulla partecipazione attiva dei giovani alla vita comunitaria e il coinvolgimento attivo dei beneficiari finali a beneficio dell’intera collettività.

In sostanza i prodotti coltivati verranno redistribuiti direttamente al “Coorto” in giornate dedicate (al richiamo dell’orto) tra coloro che, tramite la donazione, hanno intenzione di divenire soci dell’associazione “Oglianico360” e che hanno intenzione di portare sulle loro tavole prodotti sani e rispettosi del lavoro di chi li produce. La raccolta fondi è già partita e servirà a finanziare le future attività. Per far del bene non mai tardi.

12/08/2022 

Cronaca

Borgaro: due auto si scontrano nei pressi del supermercato. Due i feriti in ospedale a Rivoli

Due auto danneggiate e due feriti in ospedale: è il bilancio di un incidente stradale che […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

L’Uncem: “cinghiali, in Canavese serve un serio piano di abbattimento”. Gli agricoltori sono esasperati

“Serve un piano di abbattimenti dei cinghiali serio, chiaro a tutti, senza troppi passaggi burocratici, senza […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

Piemonte e Canavese: aperte le candidature per il bando del Servizio civile digitale. Ecco tutte le info

Scade il PROSSIMO 30 settembre la possibilità di partecipare al nuovo bando del Servizio civile digitale. […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

Quagliuzzo: il 13 agosto l’ultimo, straziante addio a Carmen Scivetti, la 15enne coinvolta in un incidente

È morta martedì 9 agosto a 15 anni, in una stanza dell’ospedale Cto dove era stata […]

leggi tutto...

12/08/2022 

Cronaca

Monteu da Po: i lupi sbranano una mucca in un allevamento. L’allarme della Cia Agricoltori

“Ormai i lupi non si fermano più nemmeno davanti alle stalle e aggrediscono le prede senza […]

leggi tutto...

11/08/2022 

Cronaca

Castellamonte: batteri nell’acqua del rubinetto. Obbligatoria la bollitura prima di consumarla

A fornire l’ufficialità della notizia è stata una comunicazione giunta in Comune dall’Asl T04: l’acqua della […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy