Volpiano, evade dagli arresti domiciliari per comprare un gelato al figlio. Condannato a 8 mesi di reclusione

Volpiano

/

23/10/2017

CONDIVIDI

L'accusa è di evasione. La difesa ha cercato di attenuare la condanna, ma non ha convinto il giudice

Si era allontanato da casa con l’intenzione di andare a comprare un gelato al figlio: peccato che sia uscito di casa mentre si trovava agli arresti domiciliari. Per questa ragione un uomo di 48 anni, G.C., residente a Volpiano è stato condannato dal giudice del tribunale di Ivrea a otto mesi di reclusione con l’accusa di evasione.

A sorprenderlo nel bar nel quale si era recato, nonostante il divieto di uscrire dalla propria abitazione, sono stati i carabinieri, probabilmente da qualcuno che ben sapeva che l’uomo si era allontanato da casa. Quello che voleva essere un gesto d’ffetto paterno si è trasformato in una nuova condanna. L’episodio ha avuto luogo nel mese di gennaio del 206.

A nulla sono valsi gli sforzi dell’avvocato difensore che ha sottolineato come G.C. fosse evaso soltanto per comprare un gelato al figlioletto e che, di conseguenza il fatto non sarebbe stato da considerarsi di partciolare gravita.

Le argomentazioni della difesa non hanno convinto il giudice che ha emesso la condanna.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/01/2018

Leinì, donna entra al Pam e ruba cinque bottiglie di champagne. Invece di fare festa è finita in carcere

E’ entrata nel centro commerciale Pam di Leinì già con l’intenzione di rubare quelle cinque bottiglie […]

leggi tutto...

16/01/2018

Favria, rivoluzione in Comune. Parte l’informatizzazione degli uffici. Investiti 59mila euro

Il Comune di Favria ha avviato un progetto di informatizzazione degli uffici comunali che andrà avanti […]

leggi tutto...

16/01/2018

Ivrea, i teppisti riempiono di schiuma le auto in sosta. La Lega Nord: “In città troppi atti vandalici”

Troppi atti vandalici in città e la Lega Nord Canavese ritiene che sia ora di porre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy