Violenza a Rivarolo: un profugo aggredisce un mediatore culturale e lo manda in ospedale

11/05/2018

CONDIVIDI

All'hotel Europa un senegalese di 20 anni, che rischia una denuncia per lesioni, ha colpito alla testa con una pietra un giovane della Costa d'Avorio. Il ferito non è grave

Aggredito da un profugo un mediatore culturale è finito al pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè: è accduto nel pomeriggio di oggi venerdì 11 maggio, intorno alle 16,30, all’hotel Europa di Rivarolo Canavese che ha anni ospita una sessantina di profughi. Stando a una prima ricostruzione dei fatti pare che un ragazzo di vent’anni preveniente dal Senegal abbia dapprima minacciato con un coltello da cucina e poi colpito alla testa con una pietra un mediatore culturale (originario della Costa d’Avorio) della cooperativa che si occupa della gestione degli ospiti.

Ancora sconosciute le ragioni che hanno originato l’aggressione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Ivrea, il vicesindaco di Rivarolo Canavese Edoardo Gaetano e i responsabili della cooperativa. Il giovane ferito alla testa è stato trasportato dal personale sanitario del 118 al vicino pronto soccorso dell’ospedale di Cuorgnè. Le sue condizioni di salute non sono preoccupanti. L’aggressore rischia la denuncia per lesioni personali.

Pare che a innescare la discussione sfociata nel gesto di violenza sia stato il paventato trasferimento del profugo, che soggiornava da un anno all’Hotel Europa, in un’altra struttura ricettiva dell’Eporediese.

L’episodio si è verificato nel giardino dell’albergo. E’ qui che l’aggressore ha afferrato la pietra con la quale ha ferito alla testa il mediatore culturale. I carabinieri hanno identificato tutti gli ospiti presenti nella struttura alberghiera rivarolese.

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy