Vallo, ignoti hanno trafugato le statue in terracotta del tradizionale presepe natalizio

Vallo

/

31/12/2015

CONDIVIDI

I ladri hanno prima rubato l'impianto di illuminazione e poi, la notte seguente, hanno asportato i personaggi finemente lavorati a mano

Per quindici ininterrotti anni ha fatto bella figura di sé, durante le festività natalizie, in piazza San Secondo a Vallo, piccolo comune che dista pochi chilometri da Cafasse. Ogni anno venivano in tanti, anche da fuori zona per ammirare le statuine in terracotta finemente realizzate a mano. La rappresentazione della Natività a Vallo era motivo di grande attrazione: la mangiatoia, la realistica grotta, il gran numero di statuine di ogni genere. Poi, improvviso, il furto: ignoti hanno staccato e portato via la centralina che forniva energia all’impianto di illuminazione. La notte seguente hanno trafugato una ad una le statue alte una quindicina di centimetri.

E’ comprendibile lo sbigottimento dei volontari della Pro loco presieduta da Sergio Bergero, quando si sono ritrovati con un per sempre completamente deserto e immerso nel buio. I ladri hanno soltanto lasciato le statue dei Re Magi che, come tutti sanno, vengono poste davanti alla grotta la vigilia dell’Epifania. Non è la prima volta che la Pro loco di Vallo è vittima dei “soliti ignoti”. Lo scorso anno, ad esempio, qualcuno aveva rubato addobbi e centralina. Il danno subito è ancora da quantificare e Bergero ha presentato denuncia contro ignoti alla caserma dei carabinieri. Per la prima volta gli abitanti della frazione dovranno fare a meno del loro bellissimo e suggestivo presepe.

Leggi anche

17/01/2020

Banchette: cade nel vuoto dal balcone al terzo piano. Ragazza di 25 anni grave al Cto di Torino

È caduta dal terzo piano ed è ricoverata in gravi condizioni al Cto di Torino. Protagonista […]

leggi tutto...

17/01/2020

Rivarolo, il sindaco Alberto Rostagno ha scelto: Michele Nastro è il quinto assessore in Giunta

Il sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno ha sciolto il nodo gordiano del quinto assessore: l’ex […]

leggi tutto...

17/01/2020

Ivrea: detenuto colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari dell’Asl nel carcere

Ivrea: detenuto 50enne colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari nel carcere. È ricoverato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy