Torino, riapre in Caffè Platti e da oggi parla anche canavesano

Caselle

/

10/08/2015

CONDIVIDI

Dopo la chiusura per fallimento lo storico locale è stato restituito ai torinesi grazie all'acquisizione dell'Antica Zecca

Al Caffè Platti di Torino, da oggi si parla anche canavesano.

Lo storico locale torinese, chiuso da tempo a causa del fallimento che ha coinvolto il precedente proprietario, ha riaperto i battenti oggi ,grazie all’acquisizione da parte del gruppo imprenditoriale che in Canavese possiede già l’hotel ristorante “Antica Zecca” di Caselle. La società ha rilevato il locale dopo essersi aggiudicata l’asta bandita dal tribunale di Torino.

In realtà si tratta di un’apertura all’insegna della sobrietà. In parte del locale sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione. Ritorna così a vivere il Caffè che sorge nei pressi della famosa panchina di corso Vittorio Emanuele dove nel 1898, un gruppo di liceali del Massimo D’Azeglio decise di fondare la squadra di calcio Sport Club Juventus.

Negli oltre cento anni dalla sua fondazione il Caffè Platti ha ospitato personaggi illustri: da Cesare Pavese a Fernanda Pivano ed è stato uno dei punti di riferimento della cultura subalpina e italiana.

Toccherà alla nuova proprietà l’onere e l’onore di riportare in auge, dopo anni di lento declino, uno dei simboli della tradizione culturale e imprenditoriale del Piemonte.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/06/2018

Al castello di San Giorgio la terza edizione di Expoelette, il Forum dove le donne sono protagoniste

E’ giunta alla terza edizione il Forum Expoelette che sarà nuovamente ospitato nella suggestiva cornice dello […]

leggi tutto...

18/06/2018

Canavese: tranciati in un cantiere i cavi della “fibra” e i servizi sanitari dell’Asl T04 vanno in tilt

Oggi, lunedì 18 giugno, verso le ore 8,00, i lavori di un cantiere della Città di […]

leggi tutto...

18/06/2018

Dramma a Leinì: esce di strada per un malore e finisce con l’auto nel fossato. Muore un 68enne

Il malore, improvviso e inesorabile, lo ha stroncato mentre si trovava alla guida della propria Fiat […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy