Torino, rapinavano i passanti con la pistola elettrica. In manette due volpianesi

Volpiano

/

02/08/2015

CONDIVIDI

La tecnica era semplice: stordivano i malcapitati con una leggera scossa elettrica e li costringevano a prelevare il denaro in un vicino bancomat

Rapinavano i passanti in pieno centro a Torino, armati di un micidiale “Taser” la pistola elettrica usata dalle forze dell’ordine di molti Paesi per immobilizzare i delinquenti.

Questa volta, paradossalmente le parti si sono invertite: ad usarle sono stati due ragazzi residenti a Volpiano, fermati l’altra sera dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino, nell’elegante via Garibaldi, all’incrocio con via XX Settembre. I giovani (incensurati) sono stati arrestati per concorso in rapina aggravata.

Stando alle dichiarazioni rilasciate da alcuni testimoni, la coppia ha costretto, sotto la minaccia dell’arma, tre passanti a prelevare 250 euro ad un bancomat poco distante. I carabinieri indagano per verificare se i due rapinatori hanno costretto altre vittime a prelevare loro malgrado altro denaro.

La tecnica era semplice: aggredivano il malcapitato alle spalle, lo stordivano con una leggera scarica elettrica e lo costringevano a prelevare i soldi.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/08/2019

Volpiano, a ottobre finalmente la gara d’acquisizione di Comital e Lamalù. Fine dell’incubo?

Il conto alla rovescia è già iniziato: tra 45 giorni si aprirà ufficialmente la gara per […]

leggi tutto...

19/08/2019

Chivasso: è tutto pronto per la fantasmagorica festa patronale del “Beato Angelo Carletti”

La Città di Chivasso si appresta a festeggiare il suo Santo Patrono Beato Angelo Carletti nel […]

leggi tutto...

19/08/2019

Cade dal sollevatore in casa di riposo durante uno spostamento. Grave una pensionata di 96 anni

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Chivasso l’anziana di 96 anni vittima di un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy