Torino, rapinavano i passanti con la pistola elettrica. In manette due volpianesi

Volpiano

/

02/08/2015

CONDIVIDI

La tecnica era semplice: stordivano i malcapitati con una leggera scossa elettrica e li costringevano a prelevare il denaro in un vicino bancomat

Rapinavano i passanti in pieno centro a Torino, armati di un micidiale “Taser” la pistola elettrica usata dalle forze dell’ordine di molti Paesi per immobilizzare i delinquenti.

Questa volta, paradossalmente le parti si sono invertite: ad usarle sono stati due ragazzi residenti a Volpiano, fermati l’altra sera dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino, nell’elegante via Garibaldi, all’incrocio con via XX Settembre. I giovani (incensurati) sono stati arrestati per concorso in rapina aggravata.

Stando alle dichiarazioni rilasciate da alcuni testimoni, la coppia ha costretto, sotto la minaccia dell’arma, tre passanti a prelevare 250 euro ad un bancomat poco distante. I carabinieri indagano per verificare se i due rapinatori hanno costretto altre vittime a prelevare loro malgrado altro denaro.

La tecnica era semplice: aggredivano il malcapitato alle spalle, lo stordivano con una leggera scarica elettrica e lo costringevano a prelevare i soldi.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/06/2018

Balangero: furgone finisce sui binari della Torino-Ceres a causa di un incidente. Traffico in tilt

Ancora una giornata di passione per i passeggeri che urilizzano la tratta ferroviaria Torino-Ceres gestita dal […]

leggi tutto...

21/06/2018

Mappano: facevano i “kebabbari” con l’energia elettrica rubata. In manette due ambulanti egiziani

Preparavano e vendevano kebab utilizzando energia elettrica rubata: in manette con l’accusa di furto aggravato sono […]

leggi tutto...

21/06/2018

Rivarolo: in scena “Radici Violate. Ricomincio da me”, dialogo musicale sul dramma del carcere

Venerdì 22 giugno ore 21.30 cortile del Castello Malgrà lo scrittore Giuseppe Catalano e il Liceo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy