Torino, rapinavano i passanti con la pistola elettrica. In manette due volpianesi

Volpiano

/

02/08/2015

CONDIVIDI

La tecnica era semplice: stordivano i malcapitati con una leggera scossa elettrica e li costringevano a prelevare il denaro in un vicino bancomat

Rapinavano i passanti in pieno centro a Torino, armati di un micidiale “Taser” la pistola elettrica usata dalle forze dell’ordine di molti Paesi per immobilizzare i delinquenti.

Questa volta, paradossalmente le parti si sono invertite: ad usarle sono stati due ragazzi residenti a Volpiano, fermati l’altra sera dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Torino, nell’elegante via Garibaldi, all’incrocio con via XX Settembre. I giovani (incensurati) sono stati arrestati per concorso in rapina aggravata.

Stando alle dichiarazioni rilasciate da alcuni testimoni, la coppia ha costretto, sotto la minaccia dell’arma, tre passanti a prelevare 250 euro ad un bancomat poco distante. I carabinieri indagano per verificare se i due rapinatori hanno costretto altre vittime a prelevare loro malgrado altro denaro.

La tecnica era semplice: aggredivano il malcapitato alle spalle, lo stordivano con una leggera scarica elettrica e lo costringevano a prelevare i soldi.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/02/2018

Basket Serie-A: continuano i festeggiamenti della Fiat Torino Auxilium, per la vincita della Coppa Italia

E’ la prima volta che la squadra di basket Fiat Torino si aggiudica la Coppa Italia […]

leggi tutto...

23/02/2018

Ferrovie: sciopera in Piemonte il personale viaggiante. A rischio le corse dei treni regionali

Il personale viaggiante delle Direzioni Regionali del Piemonte e della Valle d’Aosta e della Direzione Passeggeri […]

leggi tutto...

23/02/2018

Chivasso: i genitori accusano la maestra di una scuola d’infanzia: “Umilia i nostri bambini”

Le accuse che alcuni genitori muovo nei confronti dui una maestra quarantenne in servizio in una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy