San Giorgio Canavese: il paese è in lutto per la prematura scomparsa di Manuel Baudino

San Giorgio Canavese

/

13/01/2016

CONDIVIDI

Il giovane, trovato cadavere in un parcheggio di Torino, aveva 36 anni. La magistratura ha disposto l'autopsia mentre i carabinieri indagano

“Auguri a tutti gli amici e le famiglie. Passate un buon Natale”. E’ l’ultimo post che Manuel Baudino ha pubblicato sul suo profilo Facebook. L’ultimo prima di morire in circostanze che soltanto l’autopsia, disposta dalla procura di Torino, potrà chiarire. Manuel Baudino, 36 anni, alto, biondo e occhi azzurri è stato trovato cadavere nel pomeriggio di sabato scorso in un parcheggio multipiano in corso XI Febbraio a Torino. La segnalazione telefonica ai carabinieri è giunta alle 16,00 dello stesso pomeriggio.

Residente a San Giorgio Canavese, Manuel Baudino era molto conosciuto non solo in paese ma anche a Chivasso. Appassionato di musica, suonava la chitarra e nutriva un’altra passione: quella per il calcio e per la Juventus. Pare che il giovane avesse problemi di tossicodipendenza. San Giorgio è in lutto e in quel paese dove tutti si conoscono si uniscono in un abbraccio fraterno alla famiglia. In quell’augurio di buone feste, destinato agli amici e a quanti lo conoscevano si intravede una speranza per una vita migliore, per quella serenità che Manuel cercava con ostinazione. E’ bastato un attimo per troncare ogni illusione, la voglia di fare ancora qualcosa di buono.

Spetterà al medico legale stabilire con esattezza le cause che hanno determinato la morte del giovane. Intanto i carabinieri indagano attivamente per ricostruire le ultime ore di vita del giovane canavesano e per risalire all’identità delle ultime persone che lo hanno incontrato per fare piena luce su questo drammatico episodio di cronaca.

Leggi anche

25/02/2018

Rueglio: condannata a 8 mesi per aver provocato un incidente nel quale perse la vita la madre di 78 anni

Condannata a otto mesi di reclusione a causa di un frontale automobilistico nel corso del quale […]

leggi tutto...

25/02/2018

Ivrea: un bimbo di cinque mesi si trova in terapia intensiva a Roma per intossicazione da botulino

E’ ricoverato in gravi condizioni di salute in un ospedale di Roma un bimbo di 5 […]

leggi tutto...

25/02/2018

Cuorgnè: i ladri visitano la villa della defunta Nella Tha e fuggono con un dipinto da 100mila euro

I ladri sono entrati indisturbati nella bella e grande villa di via via Verdi a Cuoegnbè […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy