San Giorgio, evade dagli arresti domiciliari in Sicilia per andare a trovare il nipote. Arrestato

San Giorgio Canavese

/

08/03/2017

CONDIVIDI

I carabinieri di San Giorgio in collaborazione con i colleghi di Ribera (Agrigento) hanno rintracciato l'uomo che si trova in cella al carcere di Ivrea

I carabinieri della Stazione di San Giorgio Canavese, in collaborazione con i colleghi della Tenenza di Ribera (Agrigento), hanno tratto in arresto in flagranza di reato Francesco Ievoli. L’uomo, pregiudicato 61enne residente a Ribera, che si trovava sottoposto alla misura alternativa della detenzione domiciliare presso la sua abitazione in Sicilia in quanto condannato a nove anni e quattro mesi di reclusione per associazione per delinquere, favoreggiamento della prostituzione, detenzione di armi clandestine, ricettazione e riciclaggio, si era allontanato arbitrariamente dalla propria abitazione il 3 marzo per raggiungere, il giorno dopo, quella della nipote a San Giorgio Canavese.

Sono stati i carabinieri della stazione San Giorgio, dopo immediate indagini svolte unitamente ai colleghi di Ribera, a fare irruzione nel pomeriggio di  domenica 5 marzo nell’abitazione dove l’uomo si era nascosto, dichiarandolo in arresto per evasione. Nei suoi confronti l’ufficio di Sorveglianza di Agrigento ha emesso un decreto di sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare, disponendo per lui l’accompagnamento immediato presso la casa circondariale più vicina.

Per il 61enne si sono quindi aperte le porte del carcere di Ivrea, dove è attualmente detenuto.

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

19/09/2017

Chivasso: ladro cerca di introdursi di sera nella casa di riposo per rubare e finisce in galera

E’ stato arrestato con l’accusa di tentato furto e resistenza dopo aver tentato di introdursi con […]

leggi tutto...

Balangero

/

19/09/2017

Balangero: beve e minaccia la vicina di casa con il fucile. Un 63enne è stato arrestato dai carabinieri

E’ stato arrestato con l’accusa di minacce aggravate e detenzione di armi clandestine e munizioni: nei […]

leggi tutto...

19/09/2017

Sanità: l’Asl To4 contatterà e rassicurerà i pazienti ai quali sono state impiantate le protesi Ceraver

Diversi professionisti si trovano agi arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta giudiziaria relativa a quello che è stato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy