San Benigno Canavese, devastarono di notte la stazione ferroviaria. Identificati i “baby vandali”

San Benigno Canavese

/

25/01/2017

CONDIVIDI

Sono state le telecamere di videosorveglianza a incastrare il branco di giovanissimi teppisti

Sono state le telecamere del sistema di video sorveglianza a consentire ai carabinieri di Volpiano di identificare la “baby gang” di teppisti che, nella prima settimana del mese di dicembre 2016, avrebbero danneggiato gravemente la stazione ferroviaria di San Benigno Canavese. Gli occhi elettronici avrebbero consentito di risalire all’identità di quattro dei cinque vandali che si sono accaniti, armati di piccone e bombolette spray, contro le parti dalla sala d’attesa della stazione e una macchinetta obliteratrice.

I quattro sono tutti studenti d’età compresa tra i 15 e 17 anni e tutti di “buona famiglia”. L’unico membro del gruppo che non sarebbe stato ancora identificato non è uno studente.

Il raid vandalico avrebbe causato danni per almeno 10 mila euro. A immortalare le “prodezze” dei baby teppisti sono state riprese dalle telecamere installate nel piazzale della stazione ferroviaria di San Benigno Canavese. I carabinieri hanno segnalato i quattro ragazzi alla procura dei minori di Torino. Adesso rischiano anche una denuncia per danneggiamenti. Non è la prima volta che gruppi di minori si rendono protagonisti di “bravate” che danneggiano strutture pubbliche.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy