Rivarolo, Pierpaolo Pomatto è stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca

Rivarolo Canavese

/

19/01/2016

CONDIVIDI

Oltre la ferita alla gola, il medico legale ha rinvenuto nel corso dell'autopsia, un foro provocato da un proiettile

Il giallo di Vesignano si infittisce. Pierpaolo Pomatto, 66 anni, di Feletto, ben conosciuto dalle forze dell’ordine, non è morto per sgozzamento, ma sarebbe stato ucciso con un colpo di pistola alla nuca. L’autopsia, disposta dalla procura di Ivrea, getta nuova luce su un omicidio che presenta molti punti oscuri. Il medico legale al termine dell’esame autoptico eseguito nell’obitorio dell’ospedale di Cuorgnè, ha dissipato la convinzione che la vittima fosse deceduta per l’ampio squarcio alla gola. I facsimile delle banconte da 50 euro trovate accanto al cadavere, il colpo d’arma da fuoco sparato alla nuca, inducono a pensare che si sia trattato di un’esecuzione.

Toccherà agli investigatori fornire una risposta a tutti gli interrogativi che sorgono spontanei. Chi aveva interesse a uccidere Pierpaolo Pomatto? Il suo dossier giudiziario è alto una spanna: denunce e arreti per furti, estorsioni e truffe. Le banconote false hanno probabilmente un significato, quasi una sorta di avvertimento. Negli anni Settanta Pomatto fu processato con l’accusa di far arte di una cellula terroristica, ma fu assolto. Agli inquirenti, coordinati dal sostituto procratore di Ivrea Ruggero Mauro Crupi, non risulta che avesse legami con la criminalità organizzata, ma si indaga in tutte le direzioni. Adesso rimane da stabilire l’ora del decesso e ricostruire gli ultimi giorni di vita di quell’uomo trovato cadavere, questa mattina, da un passante, nelle campagne della frazione Vesignano.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/02/2018

Rueglio: condannata a 8 mesi per aver provocato un incidente nel quale perse la vita la madre di 78 anni

Condannata a otto mesi di reclusione a causa di un frontale automobilistico nel corso del quale […]

leggi tutto...

25/02/2018

Ivrea: un bimbo di cinque mesi si trova in terapia intensiva a Roma per intossicazione da botulino

E’ ricoverato in gravi condizioni di salute in un ospedale di Roma un bimbo di 5 […]

leggi tutto...

25/02/2018

Cuorgnè: i ladri visitano la villa della defunta Nella Tha e fuggono con un dipinto da 100mila euro

I ladri sono entrati indisturbati nella bella e grande villa di via via Verdi a Cuoegnbè […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy