Rivarolo: il 1° Maggio avrà luogo un evento ispirato all’enciclica “Laudato sii” di Papa Francesco

Rivarolo Canavese

/

29/04/2016

CONDIVIDI

"La cura della casa comune" è il ema della manifestazione alla quale parteciperanno esponenti della società civile e della Chiesa, che disserteranno su temi incentrati sulla solidarietà l'ecologia, il lavoro e l'ambiente

“La cura della casa comune” è l’evento ispirato all’enciclica “Laudato sii” di Papa Francesco, che avrà luogo domenica Primo Maggio nel cortile del castello di Malgrà a Rivarolo Canavese dalle ore 15,00 alle 17,00. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Rivarolo Canavese, è promossa dalle Acli, dall’Azione Cattolica, dalla Caritas, da Sovvenire, in collaborazione l’associazione Amici del Castello Malgrà, l’associazione “Buon Samaritano”, l’azienda agricola “Cascina Torrione”, il Ciss 38, la Coldiretti e la cooperativa “Cavolinostri”.

Dopo i saluti agli intervenuti di Silvio Vacca, presidente dell’Associazione “Amici del Castello Malgrà”, di  Alberto Rostagno, sindaco della città di Rivarolo Canavese, di Don Raffaele Roffino Arciprete della parrocchia di san Giacomo e di Domenico Rosboch, presidente del Consiglio Comunale, seguiranno gli interventi di illustri ospiti: Monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito della Diocedi di Ivrea si soffermerà sul tema dal titolo “Il Vangelo della creazione: quello che sta accadendo nella nostra casa”, mentre il dottor Paolo Cortellessa, della direzione nazionale di “Sovvenire” parlerà di “Una ecologia Integrale”.

Seguirà il dottor Stefano Tassinari, della presidenza nazionale delle Acli che affronterà l’argomento “la radice umana della crisi ecologica: difendere il lavoro”. A parlare di “Educazione e spiritualità ecologica” sarà il professor Vittorio Rapetti, delegato regionale dell’Azione Cattolica. Il dottor Paolo Odetti, vicepresidente della Coldiretti provinciale si soffermerà sul tema dal titolo “Linee di orientamento e direzione”. Edoardo Gaetano, vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali del Comune illustrerà agli intervenuti il progetto denominato “Lavorare in solidarietà”. Le conclusioni sono state affidate all’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione Gianna Pentenero.

Modererà l’incontro don Piero Agrano, parroco di san Giusto Canavese. L’amministrazione comunale invita tutti i cittadini a partecipare. In caso di maltempo l’evento si svolgerà presso la Sala di caccia del Castello Malgrà.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/01/2020

Sicurezza: i comuni canavesani chiedono 18 milioni di euro. Ne arrivano 400 mila ad Agliè

Quattrocentomila euro dal ministero dell’Interno. Esulta Marco Succio, sindaco di Agliè perché con quei fondi potrà […]

leggi tutto...

28/01/2020

Caselle ricorda con commozione i cinque patrioti assassinati 75 anni fa dai repubblichini

Luigi Cafiero, Antonio Garbolino, Andrea Mensa, Adolfo Praiotto e Mario Tamietti: questi i nomi dei cinque […]

leggi tutto...

28/01/2020

Ciriè: in casa attrezzi per l’edilizia, il giardinaggio e vini pregiati. 42enne denunciato per ricettazione

Denunciato dai carabinieri un imbianchino con l’accusa di ricettazione. Gli uomini dell’Arma hanno rivenuto nel corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy