Rivarolo Canavese, grande festa per Luca Raggino l’«Allievo più buono d’Italia»

Rivarolo Canavese

/

24/10/2016

CONDIVIDI

In centinaia alla toccante cerimonia di premiazione svoltasi all'istituto SS. Annunziata. Il sindaco Rostagno ha dato lettura del messaggio inviato dal ministro dell'Istruzione Stefania Giannini

Ha otto anni Luca Raggino. Sguardo sveglio, espressione sbarazzina, ha un cuoricino che gli batte nel petto, grande come una casa. Lo dimostra da tempo e tutte le volte che segue il padre Livio Raggino, campione e maglia rosa di paraciclismo in tutte le piazza d’Italia nel quale l’uomo, colpito da una rara patologia invalidante, partecipa alle gare agonistiche. Lunedì 24 ottobre, alle 15,00, è stato l’assessore regionale allo Sport della regione Piemonte a consegnare nella mani di Luca l’attestato e il premio come “Allievo più buono d’Italia”. La cerimonia si è svolta nella palestra dell’Istituto SS. Annunziata (l’istituto che Luca frequenta) di fronte a un numerosissimo pubblico entusiasta.

Sono state le insegnanti a propore la sua candidature al comitato nazionale che seleziona I bambini che maggiormente meritano il premio. Luca Raggino, che vive a Rivarolo insieme al papà Livio e alla mamma Emanuela, in breve tempo è diventato la mascotte della società di Alba alla quale è riscritto il padre. E nel tempo libero, sopratutto nei fine settimana, il suo impegno è quello di aiutare, con passione e competenza, atleti diversamente abili che ritrovano nello sport la gioia di vivere e di continuare ad affrontare i problemi che la quotidianità comporta.

E’ questo che fa il piccolo Luca: con il suo sorriso e la sua spontaneità trasmette voglia di vivere. E’ stato il sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno a dare lettura di un messaggio di congratulazioni inviate dal ministro all’Istruzione Sefania Giannini. Una festa più che meritata.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy