Rivarolo Canavese: Franco Papotti lascia Fratelli d’Italia ed entra a far parte della Lega Nord di Salvini

Rivarolo Canavese

/

24/09/2016

CONDIVIDI

"Rigenerata e rivoluzionata dal nuovo leader, la Lega è ormai la sola casa dei conservatori, l'unico partito ad aver compreso che a problemi nuovi servono soluzioni nuove"

Ha sempre militato nella destra e poi nel centrodestra. Negli ultimo anno era entrato a far parte del direttivo provinciale della formazione politica “Fratelli d’Italia”. Ma l’ex consigliere provinciale Franco Papotti, da tempo era alla ricerca di una dimensione politica che fosse più confacente alle sue idee e aspettative. Da qui la decisione, inaspettata ma meditata, di entrare a far parte della Lega Nord di Matteo Salvini. Il suo passaggio tra le fila dei leghisti è stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa che ha avuto luogo nelle serata di giovedì 22 settembre, nell’elegante cornice dl salone dei congressi dell’Urban Center di Rivarolo, alla quale ha preso parte anche il vicesegretario regionale del Carroccio Alessandro Giglio Vigna e di quello provinciale Cesare Pianasso.

“E’ stata una scelta ponderata, ma in fondo semplice da compiere: pur essendo rimasto affezionato a tanti colleghi di avventure prima in AN e poi in FdI, non potevo non riconoscere che il Centrodestra in Canavese è un solo partito: la Lega Nord – ha commentato Franco Papotti, di professione avvocato -.  Rigenerata e rivoluzionata da Matteo Salvini, la Lega è ormai la sola casa dei conservatori, il solo partito che porta avanti i valori e i principi che da sempre hanno contraddistinto la destra sociale a cui ho sempre fatto riferimento: a problemi nuovi servono soluzioni nuove. Era tempo quindi di voltare pagina, ma posso affermare tranquillamente che proseguo ora un cammino iniziato anni fa senza cambiare di una virgola le mie posizioni. Semplicemente in Fratelli d’Italia era diventato impossibile lavorare sul territorio, essendo venuta a mancare qualsiasi direttiva, o anche solo un indirizzo da seguire”.

Il passaggio di Papotti, ex presidente del Consiglio comunale durante l’era Bertot, da alcuni è stato visto come un preludio a possibili sommovimenti all’interno del consiglio comunale di Rivarolo. Una possibilità che Papotti ritiene del tutto inverosimile perché, spiega, la maggioranza deriva da una lista civica, all’interno della quale ci sono esponenti della Lega Nord. “Ma il fatto che io ora sia passato a questo partito non implica né che voglia entrare in maggioranza, né tantomeno che il consigliere eletto nella mia lista, ossia Renato Navone, lo faccia – chiarisce -. E per essere ancor più chiaro: entro nella Lega Nord per portare avanti una politica di territorio, tralasciando quelle che sono le problematiche e le dinamiche squisitamente cittadine, ma proseguendo un percorso iniziato quando sedevo in Consiglio Provinciale. Entro come canavesano, prima ancora che come rivarolese”.

Anche il segretario provinciale del Carroccio, Cesare Pianasso, ha espresso pubblicamente la propria soddisfazione per l’ingresso di Franco Papotti in un movimento che da, tempo, ha imboccato la strada della trasparenza e della protesta politica vivace e incisiva. “Sono contento che l’amico Franco Papotti abbia deciso di entrare a far parte della Lega che con Matteo Salvini è diventata il vero e unico motore del Centrodestra – ha commentato nel corso della conferenza stampa – Questo tesseramento rappresenta sicuramente un valore aggiunto per la nostra squadra canavesana e per il territorio. E sono sicuro che assieme ci potremo togliere delle belle soddisfazioni”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vice-coordinatore  Alessandro Giglio Vigna. La spilla leghista che l’assessore al Commercio del Comune di Rivarolo ha appuntato al bavero della giacca di Franco Papotti ha, in questo particolare contesto, assunto un forte significato simbolico, nel siglare ufficialmente l’ingresso dell’esponente politico nella Lega. “E’ un ingresso nel nostro movimento che ci da più forza. Insieme potremo fare grandi cose”, ha dichiarato insieme al segretario della sezione cittadina Vittorio Bellone, che ha salutato il nuovo tesserato come “un grande amico che entra a far parte della nostra famiglia”.

Dov'è successo?

Leggi anche

11/11/2019

Volpiano: una sala dedicata al dottor Enrico Furlini, ex medico e presidente del Consiglio comunale

Domenica 17 novembre alle 10 la sala sotto i portici del Municipio di Volpiano (piazza Vittorio […]

leggi tutto...

11/11/2019

Ivrea, in cento chiedono al sindaco che sia conferita la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre

Una petizione corredata da oltre un centinaio di firme: è quella che è stata inoltrata al […]

leggi tutto...

11/11/2019

Favria commemora i caduti in guerra. E la “penna nera” Giorgio Cortese esalta i Valori Alpini

Anche il Gruppo Alpini di Favria ha partecipato alla commemorazione del 4 novembre, Festa delle Forze […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy