Ritrovati a Settimo Torinese 250 chilogrammi di rame rubati a Leinì. Denunciati in cinque

Leinì

/

01/02/2016

CONDIVIDI

Rinvenuti 5 quintali di "oro rosso" di dubbia provenienza

E’ il rame, l’oro rosso, il business di questi ultimi anni. Un metallo che vale tanto denaro quanto pesa, altrimenti non si spiegherebbero i continui furti di rame in aziende, magazzini e lungo le linee ferroviarie. I carabinieri hanno sequestrato, l’altro ieri, all’interno di una ditta di smaltimento metalli di Settimo Torinese, 251 chilogrammi di rame che erano stati rubati il 29 gennaio scorso in un magazzino di impianti elettrici a Leinì.

Nel corso della perquisizione i militari hanno rinvenuto all’interno di un furgone due bobine di cavi di rame del peso complessivo di 500 chili. La proprietaria e i dipendenti non hanno saputo indicarne la provenienza. La donna e quattro operai sono stati denunciati.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/05/2018

Forno Canavese: è tutto pronto per la decima edizione del celebre Trail del Monte Soglio

Sono davvero tanti gli atleti, provenienti da diverse regioni italiane, che parteciperanno al Trail Monte Soglio […]

leggi tutto...

24/05/2018

Tragedia ferrovia ad Arè: il macchinista deceduto sul colpo sarebbe andato in pensione tra alcuni mesi

Dopo una vita dedicata al lavoro, Roberto Madau, residente nel quartiere Bellavista di Ivrea, era in […]

leggi tutto...

24/05/2018

Pertusio: Fiat 600 “salta” la curva e finisce nella scarpata che costeggia la strada. Tre ragazze ferite

Ha di fatto “saltato” la curva la ragazza che nella serata di ieri ha preso il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy