Locana: bloccati in quota durante un’escursione. Salvati dal 118 due giovani di Cuorgnè e Lugnacco

Locana

/

15/10/2017

CONDIVIDI

I due giovani avevano perso l'orientamento a causa del buio ed erano rimasti bloccati su una cengia del Gran Carro e sono stati tratti in salvo dall'elisoccorso

Hanno trascorso tutta la notte all’addiaccio su una cengia rocciosa della parete del Gran Carro che si erge al di sopra del centro abitato di Locana senza la possibilità di poter scendere a valle o risalire in quota: si è positivamente risolta nella mattinata di domenica 15 ottobre, la disavventura montana di A.P. 27 anni, residente a Cuorgnè e di M.G. 24 anni di Lugnacco in Valchiusella. I due giovani escursionisti sono stati tratti in salvo dall’equipaggio del 118 che li ha successivamente trasportati al campo base di Locana.

Nella giornata di sabato 14 ottobre i due giovani erano partiti dal Vallone del Piantonetto per effettuare una escursione alpinistica che li aveva particolarmente attratti. E’ stato durante la discesa che i due escursionisti hanno probabilmente perso l’orientamento a causa del buio e sono rimasti bloccati in parete. Nella mattinata di domenica 15 ottobre l’eliambulanza del 118 di Torino, alla quale era giunta la chiamata di soccorso, è decollata e, grazie anche all’indicazione dell’Sms Locator che consente tramite il Gps di localizzare i telefoni cellulari.

L’intervento dei tecnici del soccorso alpino è stato escluso perchè sarebbero giunti sul luogo quasi contemporaneamente all’elisoccorso, la notte non era particolarmente fredda e i due escursionisti non avevano riportato ferite.

Dopo essere stati recuperati dal un operatore del 118 con l’ausilio di un verricello, i due malcapitati sono stati visitati dal medico del Soccorso Avanzato che la giudicato buone le loro condizioni di salute. Poco dopo di due giovani sono tornati alle rispettive abitazioni. Tutto è bene quel che finisce bene, come recita un vecchio adagio.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/06/2020

Ceresole: il paese accoglie gratuitamente 150 infermieri e medici che hanno combattuto il Covid

Ceresole Reale è un piccolo comune. Un centro abitato in Valle Orco di 167 abitanti che […]

leggi tutto...

05/06/2020

Piemonte: scattano le denunce per la “bufala” sulle mascherine tossiche distribuite dalla Regione

“La Regione Piemonte sta procedendo a denunciare per procurato allarme quanti hanno dato visibilità all’ignobile accusa […]

leggi tutto...

05/06/2020

Coronavirus in Piemonte: negli ospedali si svuotano e chiudono i reparti Covid. Ma risalgono i contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, venerdì 5 giugno, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy