L’International Inner Wheel, un sodalizio femminile al servizio della società

Cuorgnè

/

12/07/2015

CONDIVIDI

Dalle culle termiche destinate alla neonatologia dell'ospedale di Ivrea, all'aiuto alle persone in difficoltà: questi li obiettivi del Club

E’ un’organizzazione tutta al femminile fondata sull’amicizia, sulla condivisione nel raggiungere obiettivi di servizio da attuare a livello locale, nazionale ed internazionale. L’International Inner Wheel è questo e ancora altro, dato che del sodalizio fanno parte donne che dividono il loro tempo tra impegni familiari, attività professionali e impegno all’interno del Club. Ma quali sono gli obiettivi l’Inner Wheel si prefigge?

Innanzi tutto il “service”, che si concretizza in interventi sia culturali che umanitari, prestando una particolare attenzione nei confronti dei soggetti che vivono in condizione di fragilità e disagio economico, sociale e sanitario, sia sul territorio che nei Paesi in via di sviluppo.

Nicoletta Boggio Aimonino è la presidentessa dell’International Inner Eheel di Cuorgnè e Canavese. “Un impegno non di poco conto se si considera che l’attività dell’associazione è quello di organizzare iniziative ed eventi per raccogliere fondi da aggiungere alla quota che ogni socia versa annualmente al Club – spiega -. Il fine è quello di disporre di un budget da destinare a queste iniziative”.

Ne è un esempio concreto è l’acquisto di culle termiche destinate al reparto di neonatologia dell’ospedale di Ivrea, il contributo fornito per la telemedicina dell’ospedale di Cuorgnè, l’aiuto alle famiglie in situazioni disagio socio-economico e il sostegno fornito alle popolazioni vittime di calamità naturali il restauro di opere d’arte.

“In questo mio anno di presidenza cercherò di continuare sulla strada tracciata dalle presidenti che mi hanno preceduta, – conclude Nicoletta Aimonino -, sostenendo le persone più fragili, premiando gli studenti meritevoli con borse di studio e aiutando le madri in difficoltà. Cercheremo anche di promuovere il nostro territorio, favorendone la conoscenza. Verranno inoltre organizzate iniziative culturali; a tale proposito, l’8 luglio scorso il nostro Club  ha organizzato una serata con il professor Giancarlo Isaia, presidente della Società’ Italiana Malattie Metaboliche dell’Osso, che ha svolto un’interessante relazione in presenza di molti ospiti dal titolo “manteniamo le ossa in salute”, con importanti indicazioni sulla prevenzione della osteoporosi, in collaborazione con Rotary Club Cuorgne’ e Canavese”.

L’Inner Wheel Club, fondato nel lontano 1924, conta oltre 100mila socie appartenenti a oltre 103 Paesi. In Italia sono attivi 190 club organizzati in sei distretti ai quali aderiscono oltre 6mila socie. I numeri parlano chiaro: si tratta di una grande realtà al servizio dello sviluppo sociale e culturale che non è certo trascurabile la cui attività si caratterizza per un costante impegno profuso nei confronti della collettività e per il miglioramento delle condizioni di vita dei paesi più poveri.

Dov'è successo?

Leggi anche

23/10/2019

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio in visita alla Fiera d’Autunno di Barbania

La Fiera d’autunno di Barbania, che si è svolta domenica 20 ottobre , ha sfidato il […]

leggi tutto...

23/10/2019

Chivasso, ignoti sfregiano la tomba di una bimba morta a soli 6 anni. Sui social la rabbia della madre

Al dolore di aver perso la sua bambina all’età di 6 anni, otto anni fa, si […]

leggi tutto...

23/10/2019

Paura nella notte a Volpiano: incendio devasta una villetta. Gravemente intossicati marito e moglie

Sono due le persone intossicate dal fumo provocato da un furioso incendio divampato in un’abitazione di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy