Sanità, stop della Regione agli atti aziendali. Il Nursind: “Discuteremo il futuro dell’Asl T04”

Ivrea

/

28/06/2019

CONDIVIDI

Il neo assessore Luigi Icardi ha spiegato che intende svolgere nei prossimi mesi un approfondito monitoraggio dei livelli organizzativi e operativi delle aziende sanitarie in tutto il territorio piemontese

Con una nota inviata nella giornata di oggi, venerdì 28 giugno, a tutte le direzioni generali, l’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte ha disposto la sospensione dei provvedimenti di attuazione degli atti aziendali ancora in fase di definizione, compresi quelli già connessi agli atti aziendali di recente approvazione. “La decisione – sottolinea l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi- si è resa necessaria perché intendiamo svolgere nei prossimi mesi un approfondito monitoraggio dei livelli organizzativi ed operativi delle Aziende sanitarie. Pertanto, per non pregiudicare le future scelte di indirizzo in fase di studio, abbiamo deciso di procedere con la sospensione: il periodo previsto per la revisione degli atti programmatori è di 90 giorni a partire da oggi”.

Sull’argomento la segreteria regionale del Nursind, il sindacato autonomo delle professioni infermieristiche esprime un cauto ottimismo: “Apprendiamo che il nuovo assessore alla sanità ha sospeso tutti i provvedimenti di attuazione degli atti aziendali della regione Piemonte. Provvedimento atteso che avviene ogni volta che la giunta cambia colore. Tra questi provvedimenti riteniamo esserci cose buone che speriamo vengano confermate e cose meno buone. In ogni caso ci aspettiamo che l’assessore ci convochi il prima possibile affinchè ci possa dire come intende affrontare le molteplici criticità a partire dal problema degli organici, dei posti letto, dei pronto soccorso, del territorio e di tanti altri temi”.

Tra le altre cose gli esponenti sindacali del Nursind si attendono che in questo periodo di riflessione il neo assessore regionale alla Sanità voglia ascoltare le proposte di chi rappresenta gli infermieri che ogni giorno lavorano nelle corsie dei nostri ospedali.

“Chiederemo al nuovo assessore una programmazione strategica attraverso proposte concrete in merito alle criticità che più volte abbiamo segnalato” conclude in una nota stampa il Nursind.

Leggi anche

31/05/2020

Coronavirus in Piemonte: 9 i pazienti deceduti, 325 i guariti rispetto a ieri e 54 i nuovi contagiati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi, domenica 31 maggio, i pazienti virologicamente […]

leggi tutto...

31/05/2020

Rivarolo, “Aiutaci ad aiutare”. Ecco come destinare il 5X1000 ai Vecchi Pompieri 1912 Onlus

Sono sempre attivi i membri dell’Associazione “Vecchi Pompieri 1912” di Rivarolo Canavese, che in questi mesi […]

leggi tutto...

31/05/2020

Turismo in Canavese: riaprono le strade provinciali delle Valli di Lanzo e della Valle Orco

Rese famose in tutto il mondo dal passaggio del Giro d’Italia al Colle delle Finestre e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy