La Torino-Ceres chiude due anni per il “passante”. L’allarme dell’Uncem: “Si trovi una soluzione”

30/10/2019

CONDIVIDI

La chiusura permetterebbe a Trenitalia di subentrare sulla linea, visto che il vettore ha visto il bando per la gestione del nodo torinese

L’ipotesi della chiusura temporanea della Torino-Ceres spaventa i sindaci piemontesi. “Uncem è particolarmente sorpresa dalle notizie circolate negli ultimi giorni tra i passeggeri e anche tra i Sindaci dei Comuni del Ciriacese e delle Valli di Lanzo, secondo le quali la ferrovia Torino-Ceres verrà bloccata per due anni, per i lavori di inserimento dell’attuale percorso nel “passante” di corso Grosseto”.

Un fulmine non certo a ciel sereno visti gli stop estivi ai quali le valli alpine più vicine a Torino sono abituate, le criticità della linea alpina, le criticità di gestione da parte di Gtt. Una chiusura che, secondo quanto registrato in queste ultime ore, permetterebbe a Trenitalia di subentrare sulla linea, visto che il vettore ha visto il bando per la gestione del nodo torinese.

“La chiusura dell’intera linea comporterebbe gravi danni al territorio e in particolare a studenti e pendolari. Ancora una volta si romperebbe il legame tra aree montane e aree urbane – commentano Lido Riba e Marco Bussone, Presidente regionale e nazionale di Uncem – Se dovranno esserci dei lavori nel tratto torinese, si consenta almeno la circolazione da Venaria a Ceres. Non si devono certo fermare tutti i treni per mesi e mesi. Regione e Agenzia regionale della Mobilità trovino insieme ai Sindaci del territorio e ai rappresentanti dei pendolari una soluzione. Due anni di stop sono inaccettabili. Uncem offre la disponibilità a un complessivo ragionamento attorno al futuro della Torino-Ceres e della Canavesana, importantissime per i legami delle valli alpine con Torino”.

Leggi anche

08/07/2020

Valperga: la sala consigliare sarà dedicata alla memoria dello storico Teodoro Boggio

Avrà luogo sabato 11 luglio, alle ore 17,30 l’inaugurazione della sala consigliare del Comune di Valperga […]

leggi tutto...

08/07/2020

Chivasso: lotta alla ‘ndrangheta. Il Comune risarcito con 80 mila euro per il danno d’immagine

A gennaio del 2012, Sindaco Gianni De Mori, il Consiglio Comunale di Chivasso approva con 14 […]

leggi tutto...

08/07/2020

Coronavirus in Piemonte: nessun decesso e 25 nuovi contagiati (la maggior parte asintomatici)

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 16,30 di oggi, mercoledì 8 luglio, i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy