La Regione Piemonte dichiara guerra ai “furbetti” del bollo auto. In arrivo oltre 450 mila avvisi e ingiunzioni

Canavese

/

21/10/2017

CONDIVIDI

La previsione d'incasso è di circa 100 milioni di euro. Lo scorso anno ne erano stati recuperati una quarantina. In tilt il centralino regionale

Sono già partite anche alla volta del Canavese parte dei 450 mila avvisi di mancato pagamento del bollo auto. La Regione Piemonte è decisa a far pagare i “furbetti” e per questa ragione ha incaricato la Soris, una società di riscossione, di procedere al recupero delle somme evase. Si stima che il mancato pagamento del bollo auto valga almeno, per il solo Piemonte, almeno 100 milioni di euro. Lo scorso anno nelle casse regionali erano rientrati una quarantina di milioni recuperati dalle tasche di coloro che avevano evaso l’imposta.

La Soris sta facendo gli straordinari: entro la fine dell’anno saranno emessi oltre 700 mila avvisi e ingiunzioni di pagamento che verranno recapitate agli evasori. Chi deve ancora regolarizzare i pagamenti potrà farlo collegandosi al sito internet www.regione.piemonte.it nella sezione “tributi” o rivolgendosi alle sedi Aci territoriali. La Regione Piemonte consiglia di non intasare il numero verde unico del centralino. In questi sono giorni sono state registrate oltre 18 mila chiamate che hanno di fatto mandato in tilt il servizio telefonico e spesso bisogna attendere oltre un’ora per poter parlare con un operatore telefonico.

Il periodo relativo al mancato pagamento del bollo auto e quello compreso tra gli anni 2010-2013 e la riscossione delle somme dovute è di pertinenza della Soris. Avvisi e ingiunzioni relativi al 2015 saranno recuperati direttamente dalla Regione.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy