Karate: Rem Bu Kan di successo all’International Cup di Castel d’Ario. Trionfo dei canavesani

03/02/2020

CONDIVIDI

Dopo questo week end di successi, per la Rem Bu Kan, si ripartirà con la preparazione per la prossima gara in Toscana, il trofeo Venturina, prevista per il 7 e 8 marzo prossimi. In evidenza gli atleti Giulia Buffo, Lorenzo Terzano, Stefania Lombardo, Marco Buffo, Riccardo Carlino, Pasquale Rizzo, Vivien Oberto, Mattia Aimonetto, Giorgio Padoan, Matteo Spezzano e Manuel Ribaldi

Sabato 1° febbraio, presso il Palazzetto dello Sport di Castel d’Ario in provincia di Mantova, si è disputata la tredicesima edizione dell’ “International Cup”, gara di karate tradizionale, di kata e kumite individuali e a squadre, riservata alle cinture nere, per le categorie juniores, seniores e veterani.  L’evento è stato organizzato dalla locale Asd Shogun Dojo karate-Do con ospiti d’onore Shihan Masaru Miura, presidente del comitato tecnico della S.k.I. federazione europea e Sensei Tatsuun Ryu, coach della squadra Americana , maestro a Denver in Colorado (Usa) ed ha registrato la presenza di ben 11 nazioni, tra cui Stati Uniti, Russia, Slovenia, Svizzera, Romania, Repubblica Ceca, Grecia, Olanda, Belgio, Germania.

La competizione è stata diretta dal maestro Paolo Lusvardi assistente di Shian Miura, direttore tecnico Lombardia, in collaborazione con i maestri fratelli Mauro e Gabriele Lanzoni e la responsabile per la segreteria Lombardia, Emanuela Moreschi.  In questa che rimane nel calendario SKI, una delle gare più importanti della stagione, si è registrata un’altra prestazione di grande livello per gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo del maestro Giacomo Buffo, che hanno conquistato ben 16 medaglie.

In evidenza Giulia Buffo e Lorenzo Terzano che conquistano il podio in tutte e 4 le loro competizioni di categoria. Giulia è 1° nel kata individuale e 2° nel kata a squadre, 3° nel kumite individuale e 1° nel kumitè a squadre. Lorenzo é 2° nel kata individuale , 1° nel kata a squadre, 2 ° nel kumite a squadre e ancora 2° nella gara individuale, dove ha mostrato una grande maturità nella gestione delle prove sul tatami.

Non da meno il doppio piazzamento di Marco Buffo che si conferma 1° nel kata individuale e 1° nel kata a squadre , con i compagni Riccardo Carlino e Lorenzo Terzano.
Una nota di merito, va a Pasquale Rizzo, per l’ottima prestazione nel kumite’ individuale, dove elimina il campione del mondo uscente, il belga Jeremy Dhelez, con una prova convincente e ad alto tasso tecnico e che replica anche nella gara riservata ai team, dove giunge 2° con i compagni di squadra azzurri, alle spalle del sempre fortissimo Belgio.

Nella categoria over 40 femminile, onorevole 4° posto per Stefania Lombardo, nel kata individuale. Nella categoria juniores,(15-17 anni) Giorgio Padoan giunge 2° nel kata e Matteo Spezzano 3° nel kumite individuale. Matteo Bertone è 3° nel kata e rimane 2° nel kumite, a causa di un leggero infortunio che gli impedisce di terminare la finale.
Sicuramente a fine giornata il bilancio per la Rem Bu Kan risulta decisamente positivo, trovando poi il meritato relax nel tradizionale Sayonara Party. La domenica invece, come tradizione i protagonisti sono stati i piu’ giovani della categoria speranze, impegnati nella Sgogun Cup di Kata e kumite, riservata a bambini e ragazzi fino 17 anni di tutte le cinture, più la categoria seniores solo cinture marroni.

Anche in questa giornata tutti i giovani e promettenti agonisti della Rem Bu Kan, accedono alle semifinali con ottimi risultati : doppio 3° posto per Vivien Oberto sia nel kata che nel kumite; Mattia Aimonetto é 2° nel kumite, mentre Giorgio Padoan, si prende la rivincita rispetto alla gara del giorno precedente nel kata, contro Manuel Ribaldi e ha la meglio sullo spareggio per il primo e secondo posto.

Nel kumite juniores 14/17 anni, buone prestazioni per Matteo Spezzano e Daniele Tomaino che si posizionano rispettivamente al 2° e 4° posto. A fine gara, grande soddisfazione per i risultati e per l’atteggiamento dimostrato in gara, da parte del maestro Giacomo Buffo e dell’istruttrice del gruppo giovani, Giulia Buffo. Dopo questo week end di successi, per la Rem Bu Kan, si ripartirà con la preparazione per la prossima gara in Toscana, il trofeo Venturina, prevista per il 7 e 8 marzo prossimi.

Leggi anche

08/04/2020

Coronavirus: due i decessi a causa del Covid-19. Un morto a Cuorgnè (il quinto) e uno a Banchette

Due deceduti: uno a Cuorgnè e uno a Banchette. È la dimostrazione che il Coronavirus continua […]

leggi tutto...

08/04/2020

Coronavirus, cresce ancora il numero dei guariti. E sono 119 più di ieri. Oggi 68 decessi in Piemonte

Coronavirus: cresce, fortunatamente il numero di chi supera l’infezione: 732 pazienti guariti e 834 in via […]

leggi tutto...

08/04/2020

Emergenza Coronavirus: prodotte nei laboratori di Arpa Piemonte 8 tonnellate di gel igienizzante

A oggi i laboratori di Arpa Piemonte hanno prodotto 8 tonnellate di gel igienizzante che è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy